Calabria, sequestro di beni per la paladina della lotta alla mafia

Sequestro di beni per la paladina della lotta alla mafia
Sequestro

 

Sequestro di beni per la paladina della lotta alla mafia
Sequestro

REGGIO CALABRIA – Da paladina antimafia a indagata per malversazione, è quanto accaduto ad Adriana Musella, presidente del Coordinamento nazionale antimafia Riferimenti, nota in Calabria per avere ideato e realizzato, dal maggio del 1993 fino al 2016, la giornata della Gerbera Gialla. Ad apporre i sigilli ai beni della presidente dell’associazione antimafia sono stati i finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria.

Fino al 2016 a Reggio Calabria, ma in qualche edizione è stata anche itinerante, si è svolta l’iniziativa di mobilitazione antimafia istituita per ricordare il padre della presidente, Gennaro Musella, ingegnere salernitano e imprenditore, trasferitosi in Calabria, ucciso con un’autobomba il 3 maggio 1982.

Alla scena devastante, assistette anche lei e da quel momento Adriana Musella avviò la sua attività di testimonianza contro la ‘ndrangheta fino ad occupare il posto di presidente nazionale dell’associazione, promuovendo innumerevoli iniziative sulla legalità, soprattutto nelle scuole.

Adriana Musella, funzionaria della Regione Calabria, alla presidenza di Riferimenti, ha occupato per tantissimi anni il posto che fu, come più volte lei stessa ha tenuto a sottolineare, del fondatore del movimento, l’ex consigliere istruttore di Palermo, Antonino Caponnetto. E grazie all’attivismo della sua presidente “Riferimenti-Coordinamento nazionale antimafia Gerbera Gialla”, associazione senza scopo di lucro con sede a Reggio Calabria, negli anni ha ottenuto ingenti finanziamenti pubblici a sostegno dell’attività antimafia e di ricerca sul fenomeno antimafia.

L’attività di Adriana Musella è stata sostenuta negli anni dal Consiglio regionale della Calabria, da Enel, Provincia e Comune di Reggio Calabria, Provincia di Vibo Valentia, Comune di Verona, Comune di Santa Maria Capua Vetere, Provincia di Salerno, Provincia di Verona, Miur, Consiglio Ordine degli Ingegneri di Salerno, Camera di Commercio di Reggio Calabria, Comune di Bollate, Comune di Gioia Tauro.

All’appuntamento annuale con la Gerbera Gialla, che ha contato 23 edizioni con la presenza di migliaia di studenti, hanno di volta in volta partecipato personalità di primo piano dell’impegno antimafia e della politica come, tra gli altri, il presidente del Senato Pietro Grasso e Rosy Bindi.