Una mostra celebra il primo voto delle donne 100 anni fa a Ny

Pubblicato il 04 ottobre 2017 da ansa

Una foto dalla mostra ‘Beyond Suffrage: A Century of New York Women in Politics’.

 

 

NEW YORK. – Un secolo di voto concesso alle donne di New York sognando la Casa Bianca. A poco più di un mese dall’anniversario che celebra il centenario per il diritto al voto delle donne nell’Empire State, il museo della città di New York dedica una mostra all’attivismo politico da parte delle donne, dalla battaglia per il diritto al voto appunto all’epoca contemporanea.

“Beyond Suffrage: A Century of New York Women in Politics” aprirà al pubblico il prossimo 11 ottobre e fino al 22 luglio del 2018 terrà accesi i riflettori sulle donne che hanno innescato il processo che portò al diritto al voto a livello federale.

Era il sei novembre del 1917 quando l’elettorato maschile, attraverso un referendum, concesse alle donne il diritto al voto. Quella data, anche se New York non fu il primo stato a concedere il voto alle donne, segno’ l’inizio di un percorso che porto’ al suffragio a livello nazionale nel 1920.

“Per oltre un secolo – ha spiegato all’ANSA la curatrice Sarah Seidman – ha fatto da terreno di formazione e di battaglia per il diritto al voto delle donne e tutte le donne in questa mostra hanno il comune denominatore di ritenere il voto un modo per affrontare i problemi della società e un ardente desiderio di sfidare gli stereotipi e le barriere che hanno dovuto combattere le generazioni che le hanno precedute”.

La mostra è divisa in tre sezioni, ‘Securing the vote’ (assicurarsi il voto), ‘Navigating the System’ (farsi strada nel sistema), ‘Liberation from the Top Down & Bottom Up’ (Liberazione dell’alto verso il basso e viceversa), ‘Breaking the Glass Ceiling? (rottura del soffitto di cristallo).

Se le prime tre sezioni sono in particolar modo espressione di battaglie, l’ultima e’ indicativa di una vittoria, con l’ascesa al potere di donne come Geraldine Ferraro, la prima donna ad essere scelta come candidata alla vice presidenza (1984) e Hillary Clinton, la prima donna ad essere una candidata alla presidenza degli Stati Uniti (2016).

Una vittoria tuttavia a metà e non a caso c’è un punto interrogativo alla rottura del soffitto di cristallo. E’ indicativo del fallimento a raggiungere le posizioni più alte del potere, a livello nazionale la presidenza, a livello di stato di New York la poltrona di governatore, e infine persino la carica di sindaco di New York. “Questo risultato non raggiunto – continua all’ANSA la Seidman – indica quanto sia difficile farsi strada a New York e testimonia anche il fatto che le elettrici donne non sempre votano per le donne”.

(di Gina Di Meo/ANSA)

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora