Inps: allarme contributi evasi, mancano undici miliardi l’anno

Pubblicato il 10 ottobre 2017 da ansa

Inps cartelle previdenziali istituto nazionale previdenza sociale Ph.FotoLive Ettore Ranzani

 

ROMA. – Una “montagna” di contributi evasi ogni anno e pochissimi mezzi per fronteggiare l’irregolarità: il presidente dell’Inps, Tito Boeri, è tornato a lanciare l’allarme sull’evasione contributiva che negli ultimi si è aggirata su circa 11 miliardi l’anno di mancate entrate, un dato, avverte, ancora sottostimato.

Per porre un argine a questo fenomeno che non risparmia neanche le aziende che prendono appalti dalla pubblica amministrazione, l’Inps ha attivato la “Banca dati appalti”, una piattaforma che dovrebbe servire ai committenti per controllare i comportamenti delle aziende che vincono l’appalto e alle aziende appaltatrici di rendere trasparente il proprio lavoro e dare informazioni sulla regolarità dei propri lavoratori.

“I dati dell’evasione contributiva – ha detto Boeri presentando la piattaforma ai rappresentanti di imprese e sindacati, alla presenza anche del presidente Anac, Raffaele Cantone – sono allarmanti. Si tratta di una percentuale tra il 6% e il 7% dei contributi versati all’Inps”.

In pratica mancano i contributi su un monte salari di circa 28-30 miliardi. E il dato è sottostimato dato che si riferisce solo al lavoro dipendente (sono esclusi quindi i mancati versamenti dei lavoratori autonomi) e completamente in nero. Non è considerato il lavoro cosiddetto “grigio” come ad esempio quello delle persone assunte part time ma impiegate di fatto a tempo pieno.

“L’evasione contributiva – ha spiegato Boeri – è solo marginalmente intaccata. La vigilanza documentale ha portato a recuperare 0,7 miliardi tra fruizioni indebite di sgravi e prestazioni e altri risparmi di spesa nel 2015. La vigilanza ispettiva ha accertato circa 1,1 miliardi di contributi spettanti all’Inps sia tra il lavoro autonomo che tra quello alle dipendenze. C’è moltissimo da fare per recuperare base contributiva”.

Nella lotta all’evasione il tema degli appalti è fondamentale. Le irregolarità sono diffuse – ha detto Boeri – “anche fra le aziende che operano con appalti pubblici. Non sembrano – ha avvertito – essere più virtuose delle altre”.

La Banca dati sugli appalti dovrebbe dovrebbe ridurre il rischio di evasione e rendere più efficace il sistema di controllo. L’iscrizione sarà volontaria (non c’è dunque un obbligo per l’azienda che vince l’appalto) ma dovrebbe spingere il mercato a emarginare le aziende che operano in maniera irregolare.

La piattaforma consentirà al committente di conoscere in qualsiasi momento il comportamento dell’azienda appaltatrice. Andrà infatti indicato l’oggetto dell’appalto, il luogo, il numero dei lavoratori coinvolti e i loro riferimenti. “Sponsorizzo la proposta – ha detto il presidente Anac, Raffaele Cantone – è uno strumento utilissimo che stimola la concorrenza”. Bisogna però evitare – ha spiegato – che il meccanismo “duplichi i dati”.

(di Alessia Tagliacozzo/ANSA)

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora