“L’Italia firmerà il Trattato sulle armi nucleari, è sulla strada giusta”

Pubblicato il 10 ottobre 2017 da ansa

Susi Snyder, presidente dell’Ican

 

 

ROMA. – “Credo che ci vorrà ancora un po’ di tempo, ma l’Italia ha già preso la strada giusta e aderirà al Trattato per la proibizione delle armi nucleari. E’ la cosa giusta da fare, vuol dire stare dalla parte giusta della storia”. Ne è convinta Susi Snyder, presidente dell’Ican, l’organizzazione per la messa al bando delle armi nucleari, premio Nobel per la pace 2017.

Snyder è a Roma, nella sua prima uscita pubblica dopo l’assegnazione del Nobel, per ricevere il premio Colombe d’oro che, con lungimiranza, Archivio Disarmo aveva conferito all’Ican già ad agosto, insieme alla giornalista Rai Lucia Goracci, alla freelance Nancy Porsia e a Michele Rech ‘Zerocalcare’.

Ed è anche l’occasione per incontrare i parlamentari italiani a Montecitorio. “Il 19 settembre – spiega Snyder parlando con l’ANSA – il parlamento italiano ha deciso di valutare cosa deve fare per aderire al Trattato”, approvato a luglio dall’Assemblea generale dell’Onu. “L’Italia può farlo, e sono fiduciosa che lo farà perché non c’è nulla nelle sue leggi che lo possa impedire”.

La presidente dell’Ican si sofferma anche sulla stretta attualità internazionale, a partire dalle minacce del presidente americano Donald Trump di voler rimettere in discussione l’accordo internazionale con Teheran sul programma nucleare iraniano, faticosamente raggiunto nel 2015.

“Quello con l’Iran è stato davvero un ottimo accordo, ha evitato una guerra e salvato vite, qualcosa a cui possiamo guardare per poter fare ancora meglio. Dovrebbe essere sostenuto da tutti”, commenta. “Anche l’Aiea – sottolinea Snyder – ha detto che l’Iran sta facendo tutto quello che deve fare” in base all’accordo. “Dobbiamo fidarci degli esperti”.

Anche Mosca ha avvertito che se gli Stati Uniti si ritireranno dall’accordo con l’Iran ci saranno delle “conseguenze negative”, facendo presagire pericolose escalation. “Il punto – sostiene Snyder – è che finché dei Paesi vogliono le armi nucleari, altri Paesi vorranno le armi nucleari. Il Trattato per la messa al bando offre un’alternativa a tutti coloro che pensano che uccidere indiscriminatamente centinaia di migliaia di persone sia una cattiva idea. Anche per la Russia è un’occasione per stare dalla parte giusta”, e “per noi di vedere un reale cambiamento”.

Del resto, commenta la presidente dell’Ican, “anche l’aver ricevuto questo Nobel è una grande opportunità per mettere in luce il tema e per diffondere le storie di coloro che sono sopravvissuti alle armi nucleari. Il Nobel ci incoraggia ad andare avanti nella nostra campagna e incoraggerà anche altri Paesi ad aderire al Trattato per la messa al bando”.

(di Laurence Figà-Talamanca/ANSA)

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora