Ius soli, ministro Minniti: “E’ principio che va oltre la maggioranza”

Pubblicato il 10 ottobre 2017 da ansa

Ius soli agita il centrosinistra

 

ROMA. – Mentre il ministro dell’Interno, Marco Minniti, auspica il via libera alla legge sullo ius soli, “una questione di principio che va oltre la maggioranza di Governo”, l’Istat rileva un netto aumento di ‘nuovi italiani’: da meno di 50 mila del 2011 a 184.638 nel 2016. Il destino parlamentare del ddl è sempre in bilico.

C’è chi ha parlato di un possibile ricorso alla fiducia da parte del Governo, ma Maurizio Lupi, coordinatore nazionale di Ap, frena: “i ministri di Alternativa popolare non la appoggeranno qualora venisse proposta”. Il governatore della Liguria, Giovanni Toti (Fi), esclude che “qualcuno di centrodestra abbia dato il via libera sulla fiducia”.

Continua intanto lo sciopero della fame ‘a staffetta’ indetto per sollecitare l’approvazione del provvedimento. Tra gli altri ha aderito il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Minniti, in audizione al Comitato Schengen, si dice “convinto che questioni di questo tipo vanno oltre l’adesione o meno ad una maggioranza di Governo, ma hanno a che fare con una questione di principio che interroga i singoli parlamentari.

Il mio profondo convincimento – sottolinea – è che lo ius soli, che più correttamente andrebbe chiamato ius soli e ius culturae perchè prevede la conclusione di un ciclo scolastico, va separato dalle politiche migratorie: non c’entra con le politiche migratorie, ma riguarda persone che sono nate in Italia, figlie di persone che hanno regolare permesso di soggiorno”.

E’ un tema, aggiunge, “che va quindi collegato alle politiche d’integrazione ed un Paese che sa integrare costruisce meglio i suoi percorsi di sicurezza”. Dunque, ribadisce il ministro in una lettera inviata al senatore Luigi Manconi, “è con questo approccio va affrontata la discussione al Senato con l’obiettivo dell’approvazione, puntando al più ampio coinvolgimento possibile, di una legge forte nei suoi valori ed utile nelle sue finalità”.

L’Istat, da parte sua, fotografa un deciso cambiamento del fenomeno migratorio. Dall’epoca delle migrazioni per lavoro o per motivi familiari si sta rapidamente passando agli ingressi motivati dalla ricerca di asilo politico o protezione internazionale. Nel 2016, infatti, i permessi per lavoro sono diminuiti del 41% rispetto al 2015 mentre si è raggiunto il massimo storico di permessi per asilo e protezione (77.927).

Allo stesso tempo, sono sempre più numerosi i cittadini extra Ue che acquisiscono la cittadinanza italiana: dei 184.638 del 2016, 51,3% sono under 30. I cittadini non comunitari regolarmente presenti all’1 gennaio 2017 sono 3.714.137. I paesi più rappresentati sono Marocco, Albania, Cina, Ucraina e Filippine. Il Centro-Nord è l’area con la più alta presenza.

L’istituto rileva inoltre un aumento costante dei minori stranieri che diventano italiani: sono quasi 95mila nel 2016, due terzi dei quali nati in Italia. Si tratta quindi di un numero sempre più rilevante di giovani che ogni anno transitano dalla cittadinanza straniera in quella italiana, e nel 67% dei casi questo passaggio è avvenuto senza che i giovani interessati abbiano mai vissuto direttamente l’esperienza migratoria.

Ultima ora

07:26Cina:Xi,Pcc deve mantenere assoluto controllo militari

PECHINO - Il Partito comunista cinese "deve mantenere l'assoluto controllo sulle forze armate". Lo ha detto il segretario generale del Pcc Xi Jinping, nel discorso d'apertura del 19/mo congresso assicurando che il Partito "si opporra' a ogni azione che metta a rischio la leadership".

07:23Cina:XI,rinnovamento nazione non ‘come passeggiata’ in parco

PECHINO - Raggiungere il rinnovamento della Cina non sara' "come una passeggiata nel parco". Nel suo intervento introduttivo al 19/mo congresso del Partito comunista, il segretario generale Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e forte impegno su progetti e cause.

07:19Cina: Xi, economia restera’ a passo medio-alto

PECHINO - La Cina manterra' il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto". Lo ha detto il segretario generale Xi Jinping nella relazione d'apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese.

07:15Cina: Xi, prospettive luminose ma sfide impegnative

PECHINO - Le prospettive della Cina ''sono luminose ma restano sfide impegnative''. Lo ha affermato il segretario generale del Partito comunista cinese Xi Jinping, nella sua relazione d'apertura. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il Pil E' aumentato da 54.000 miliardi di yuan a quota 80.000, pari a 12.100 miliardi di dollari circa.

07:10Cina: aperti lavori 19/mo congresso Partito comunista

PECHINO - Il premier cinese Li Keqiang ha aperto ufficialmente i lavori dEl 19/mo congresso del Partito comunista, chiamato a rinnovare gli organismi interni a partire dal Comitato centrale. Il segretario generale Xi Jinping ha iniziato la sua relazione dedicata ai cinque anni passati e alle prospettive del prossimo quinquennio e oltre. Xi, nelle attese, dovrebbe rafforzare i suoi poteri quale ''core leader'', nucleo del Partito.

07:01Amnesty,centinaia Rohingya uccisi da sicurezza birmana

BANGKOK - Le forze di sicurezza birmane hanno ucciso centinaia di persone nell'ambito di una campagna sistematica per espellere dal paese la minoranza musulmana dei Rohingya. La denuncia viene da Amnesty International. Per il suo rapporto, diffuso oggi, l'organizzazione umanitaria ha intervistato piu' di 120 Rohingya fuggiti alle violenze.

06:58Trump, non demolire storia Usa. E difende Colombo

WASHINGTON - Gli Usa dovrebbero celebrare e preservare la loro storia, ''non demolirla'': lo ha detto Donald Trump intervenendo davanti al think tank conservatore Heritage Foundation, dove ha criticato il movimento che mira ad abbattere le statue sudiste ed altri simboli del controverso passato americano. ''Ora stanno tentando anche di abbattere le statue di Cristoforo Colombo, cosa succedera' dopo?'', si e' chiesto il presidente, che nel proclamare il Columbus day aveva difeso in modo netto la figura dell'esploratore genovese.

Archivio Ultima ora