Guerra nel Psvu Carabobo, TareK El Aissami tra Ameliach e Lacava

L’ex ministro Rodríguez Torres assicura che c’è guerra aperta in Carabobo
L’ex ministro Rodríguez Torres assicura che c’è guerra aperta in Carabobo

CARACAS. -Rodríguez Torres, ex capo dell’intelligence ed ex ministro di Maduro, caduto in disgrazia, assicura che c’è guerra aperta in Carabobo. La disputa sarebbe tra Francisco Ameliach e Rafael Lacava e Tarek El Aissami, il vice presidente della repubblica, sarebbe dietro le quinte.

Rodríguez Torres ha twittato:

“Conozco molto bene tutti loro e vi assicuro che TareckEl Aissami ha mandato ad Ameliach a farsi friggere.”

Elocuente, il tweet  dell’ex ministro di Maduro.

Secondo Rodríguez Torres, Ameliach, ex governatore di Carabobo e membro della Costituente, sarebbe in discordia con Lacava, neo governatore dello stato.

Rafael Lacava, lo scorso giovedì, ha fatto occupare dei magazzini con tonnellate di alimenti sotto il controllo dell’azienda Alimentos de Carabobo C.a.

Ma i magazzini servono anche come sede del Psuv e di Ameliach. Il membro della Costituente ha mostrato la sua indignazione attraverso le reti sociali in un video che si è viralizzato, nel quale sono ben visibili le cataste di roba immagazzinata.

L’irruzione di Ameliach nei magazzini ha scatenato polemica. Ci sono state manifestazioni pubbliche e persino accusazioni contro l’ex governatore.

La risposta di Lacava

E Lacava, per tutta risposta, ha mantenuto le distanze dal fatto. Però ha affermato attraverso le sue reti sociali che è in corso una campagna per dividere “la rivoluzione” in Carabobo.

“Ho visto con stupore la campagna contro il compagno Francisco Ameliach, una campagna che cerca di dividere la nostra rivoluzione nello stato” ha twittato Lacava.

Ma un dato curioso è, che sembra sia stato proprio Lacava ei suoi collaboratori a denunciare “cibo accaparrato” nei magazzini nei quali Ameliach ha fatto irruzione.

Davanti a queste accuse, Ameliach ha assicurato che denuncerà le azioni contro di lui al procuratore Tarek William Saab.

Proprio quello che, secondo Rodríguez Torres, sarebbe dietro le quinte …