Calcio venezuelano: Lara-Monagas e Carabobo-Mineros le semifinali dell’Octagonal

 

CARACAS – Restano solo quattro squadre in corsa per lo scudetto del Torneo Clausura: Deportivo Lara, Monagas, Carabobo e Mineros de Guayana. Mentre hanno visto frantumare questo sogno: Zamora, Estudiantes de Mérida, Caracas e Deportivo La Guaira.

A Barquisimeto, i padroni di casa hanno dimostrato a suon di gol per quale motivo sono i favoriti per la vittoria finale. I ragazzi allenati da Leo González hanno travolto per 6-2 lo Zamora, per un risultato globale di 7-3.

Per il Deportivo Lara hanno lasciato il segno in questa gara: José Caraballo (32’ e 53’), Carlos Sierra (49’ e 82’) e Lucas Gómez (70’ e 90+2’). Quest’ultimo ha scritto il proprio nome sul tabellone luminoso nelle ultime cinque gare disputate. Mentre per i llaneros sono andati in gol: Mayker González (34’) e Sebastián Fernández (75’).

Lo Zamora non subiva 6 reti in una gara valevole per la Primera División dal 26 settembre 2009, quel giorno fu battuto per 6-0 dall’Estudiantes de Mérida.

Sul campo del Metropolitano di Cabudare hanno rappresentato la nostra collettività: Giacomo Di Giorgi e Riccardo Andreutti (entrato all’84’ al posto di Bernarldo Manzano) con la maglia del Lara, mentre Giancarlo Schiavone (Zamora) é rimasto in panchina.

 

Colpaccio del Monagas in casa dell’Estudiantes de Mérida. La formazione orientale si é imposta per 0-1 grazie ad una zuccata vincente Lucas Trejo al novantesimo. Con questo risultato, il Monagas vola in semifinale grazie ad un globale di 2-1.

Il gol dell’argentino Trejo ha interrotto un’imbattibilità di 641 minuti senza subire reti nel Metropolitano. Sull’altra sponda, ci sono due curiosità, la prima Alain Baroja che ostenta 19 gare consecutive senza subire sconfitte in Primera División, l’ultima? proprio contro il Deportivo Lara prossimo avversario nell’Octagonal.

I blaugrana possono vantare in rosa Óscar González, l’unico calciatore della Primera División che ha giocato tutti i minuti nelle 42 gare disputate in questo Clausura.

A Valencia, il Carabobo ha avuto la meglio su un Caracas decimato (8 titolari non erano disponibili).

I granata si sono imposti per 2-0 grazie alle reti di: Jeysen Núñez (36’) e Tommy Tobar (52′). Il colombiano Tobar con le sue 20 reti segnate si conferma come uno dei bomber in questa stagione, l’unico giocatore  meglio di lui é il venezuelano Anthony Blondell (Monagas) con 22. In questo modo i ragazzi di Julio César Baldivieso volano in semifinale grazie ad un globale di 3-0.

Sul campo del Misael Delgado di Valencia sono scesi in campo i seguenti esponenti della nostra collettività: Gabriele Rosa (colpevole dell’1-0 ed é stato ammonito all’85’), Miguel Mea Vitali, Daniel Saggiomo (entrato al 60’ al posto di Reiner Castro) e Rafael Arace Gargano (entrato al 78’ al posto di Edwuin Pernia).

A Puerto Ordaz, il Mineros ha ottenuto una vittoria (2-1) al cardiopalma contro il Deportivo La Guaira. I padroni di casa erano passati in vantaggio dopo nove minuti grazie a Richard Blanco. L’aeroplanino ha festeggiato la sua 127esima rete in Primera División.

Gli arancioni hanno trovato il pari con Manuel Arteaga al 77’. Quando tutto sembrava pronto per i calci di rigore é arrivato il gol di Edson Castillo ad un minuto dal termine.

Sul campo del Centro Total de Entretenimiento Cachamay é sceso in campo l’italo-venezuelano Vicente Suanno che ha disputato l’intera gara. Oltre a Suanno c’era un ex vecchia conoscenza della nostra serie A: Manuel Arteaga che in passato ha rinforzato il Parma ed il Palermo.

(Fioravante De Simone)

Condividi: