Black out per oltre quattro ore, Caracas nel caos

La Corporazione Elettrica Nazionale (CORPOELEC) ha informato gli utenti che stanno lavorando per risolvere l’interruzione del sistema elettrico in varie zone del paese.
La Corporazione Elettrica Nazionale (CORPOELEC) ha informato gli utenti che stanno lavorando per risolvere l’interruzione del sistema elettrico in varie zone del paese.

 

 

Metropolitana ferma a causa del black out
Metropolitana ferma a causa del black out

CARACAS – Un black-out durato circa quattro ore ha provocato il caos nella Capitale. Infatti, l’interruzione del servizio elettrico ha reso impossibili le comunicazioni telefoniche e la navigazione in internet e mandato il tilt sia la metropolitana, che si è paralizzata quasi totalmente,  che il traffico automobilistico, per la mancanza di semafori funzionanti. Grossi disagi anche per i servizi bancari e l’attività commerciale più in generale. Molte cliniche private e Ospedali pubblici hanno dovuto sospendere operazioni chirurgiche programmate e, addirittura, in alcuni casi chiudere le emergenze o interromperne momentaneamente i servizi.

Tanti quartieri senza luce

I quartieri interessati dal black out non sono stati solo quelli residenziali di classe media ad est della capitale come “Los Cortijos”, “Chacao”, “Chacaíto”, “Sabana Grande”, “La Campiña”, “La California”, “El Marqués”, “Terrazas de El Ávila”, “Macaracuay”, “San Bernardino”; ma anche quelli più commerciali e industriali come “La Urbina”, “Candelaria”, “Los Dos Caminos” e “Boleíta”. “Altagracia”, “Catedral”, “La Pastora”, “Plaza Venezuela” “23 de Enero”, “Catia”,  e “Antímano”, quartieri più umili, sono stati colpiti dall’interruzione del servizio elettrico.

I black out, da anni assai comuni nella provincia, già da troppi mesi sono oramai il pane quotidiano anche per gli abitanti della capitale. L’interruzione del servizio elettrico, infatti, può durare pochi minuti o, come accaduto oggi, alcune ore. I disagi per i venezuelani sono tanti, specialmente quando il black out colpisce la metropolitana.