Il Napoli passa a Crotone 1-0, azzurri Campioni d’Inverno

Marek Hamsik ancora una volta decisivo, anche contro il Crotone. ANSA/ALBANO ANGILLETTA
Marek Hamsik ancora una volta decisivo, anche contro il Crotone. ANSA/ALBANO ANGILLETTA

 

ROMA. – Il Napoli batte il Crotone 1-0 (1-0) nell’anticipo della 19/a e ultima giornata del girone d’andata del campionato di Serie A. Decisivo il gol di Hamsik al 17′ del primo tempo. Partenopei campioni d’inverno a quota 48 punti, a più 4 dalla Juventus, impegnata domani sera a Verona contro l’Hellas.

“Non ci possiamo permettere di fare così, dobbiamo chiuderle prima le partite ma l’importante è aver vinto: contavano solo i 3 punti”. A premium Sport, il centrocampista del Napoli Marek Hamsik sprona gli azzurri a non abbassare la guardia dopo la vitttoria di misura a Crotone: ”Campioni d’inverno? La strada è giusta già da tre anni. Ora vogliamo raccogliere i frutti. Siamo contenti di quello che stiamo facendo ma vogliamo arrivare fino alla fine”.

Preoccupati per Mertens e Callejon che non segnano da otto giornate? ”No – aggiunge il giocatore azzurro – non direi. Oggi ci hanno provato, Cordaz è stato bravissimo. Devono continuare così e sono certo che si sbloccheranno presto”.

”Il titolo di campioni d’inverno è un titolo che non esiste e non ci interessa”. Il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, non vuol sentir parlare del titolo di campioni d’inverno né del presunto fallo di mano di Mertens: ”E’ un qualcosa che non ha nessun valore. Abbiamo fatto 96 punti in un anno ma li abbiamo mischiati male perché fatti in due stagioni diverse. Stiamo facendo un bel cammino e siamo orgogliosi ma per garantire un futuro di questo livello al Napoli è importantissimo andare in Champions. Il rigore chiesto dal Crotone? La palla – assicura Sarri – batte sul petto di Mertens e poi Hamsik devia il pallone a 30 centimetri da lui. Io vedo la maglietta che si deforma sul punto del petto, poi c’è Hamsik e un difensore che gli saltano molto vicini. Parlare di volontarietà in un’occasione di questo tipo mi sembra eccessivo”.

“Il tocco di mano di Mertens? Io vorrei capire come funziona il VAR. Sono appena tornato ad allenare in Italia e sono stato squalificato subito per proteste”. A Premium Sport dopo il ko di misura con il Napoli, l’allenatore del Crotone Walter Zenga, se la prende con il mancato utilizzo della Var nel caso di episodi dubbi in area di rigore come quello che ha visto protagonista Mertens:

”Oggi non ho protestato, non dico niente perché parlano le immagini. Noi abbiamo fatto una grande partita ma vorrei capire come funziona la Var. Se l’arbitro non ci arriva deve arrivarci la VAR ma dalle immagini mi sembra chiarissimo che ci sia un rigore per noi. Vorrei capire come funziona, chi lo gestisce e chi guarda le cose. Non voglio dire che non hanno dato il rigore perché si trattava del Crotone però questa cosa ti lascia l’amaro in bocca. Il quarto uomo mi ha detto che la VAR ha fatto il silent check dicendo che non era rigore. Credo che un rigore in quel momento avrebbe potuto riaprire la gara”.