Musicista Myrna Herzog accusa Alitalia: “Strumento distrutto”

"Questo è ciò che ha fatto alla mia viola da gamba"
“Questo è ciò che ha fatto alla mia viola da gamba”

 

ROMA. – La musicista israeliana Myrna Herzog si scaglia contro Alitalia, accusando la compagnia di aver distrutto la sua viola da gamba. In un post su Facebook, intitolato ‘Alitalia odia i musicisti’ e corredato di foto, la musicista, direttrice dell’Ensamble Phoenix, scrive: “Così è come Alitalia mi ha consegnato la mia viola da gamba Lewis originale del 17esimo secolo, dopo avermi assicurato che sarebbe stata portata a mano sull’aereo e fuori da esso. E’ stata selvaggiamente vandalizzata e sembra che le sia passata sopra una macchina”.

La Herzog dice di non essere “riuscita a contattare nessuno in Alitalia e la sola risposta ricevuta finora è che la compagnia non si assume responsabilità”.

Una versione che però la compagnia non conferma, ed anzi rilancia. Fonti di Alitalia fanno infatti sapere che, a quanto risulta da una prima indagine, la passeggera, ripetutamente invitata a pagare per alloggiare il bagaglio nel cosiddetto extra seat, perché notevolmente superiore alle dimensioni consentite, si è rifiutata, firmando anche lo scarico di responsabilità per eventuali danni di oggetti diversi dai normali bagagli; nonostante fosse stata avvertita del rischio che, in virtù della tipologia dello strumento, ci potessero essere dei danni.

La compagnia ovviamente, rammaricandosi per quanto avvenuto, rispetterà come di consueto le normative in vigore sul rimborso degli eventuali danni ai bagagli. In un post successivo la musicista aggiunge altre foto dello strumento prima e dopo il viaggio su volo Alitalia e del documento che la Herzog spiega di aver dovuto compilare all’aeroporto quando è stata informata che lo strumento era stato rotto.