M5S, Di Maio vira verso l’euro. E difende i candidati esterni

Pubblicato il 09 gennaio 2018 da ansa

Luigi Di Maio interviene durante la proclamazione del candidato presidente del Movimento 5 Stelle per la Regione Lombardia. ANSA/FLAVIO LO SCALZO

ROMA. – Virata pro-euro e fermezza sulla volontà di mettere in campo i candidati esterni per gli uninominali: Luigi Di Maio dà un’ulteriore impronta alla sua campagna elettorale continuando a smussare le angolature più anti-governiste del M5S e presentando il Movimento come una “forza aperta a chi ha voglia di cambiare il Paese”.

E, magari pensando anche ai tecnocrati dell’Ue che guarderanno con un certo “pathos” al voto in Italia, Di Maio precisa la posizione del M5S sull’euro. “Non credo sia il momento di uscirne, anche perché l’asse franco-tedesco non è più così forte. Il referendum sull’euro è un’extrema ratio che spero non ci sia”, sottolinea da Porta a Porta. Svolta che apre alle reazioni del Pd: “è l’ennesima giravolta”.

Il capo politico del M5S apre la “rassegna” dei leader nel salotto di Vespa proprio nelle ore in cui il Movimento, a partire da Roberto Fico, attacca il programma per la presenza dei politici durante la campagna. E da Porta a Porta Di Maio dà un messaggio chiaro a chi, tra attivisti e parlamentari, non guarda di buon occhio la strategia per le candidature.

I volti esterni “ci rafforzano”, per gli uninominali “individueremo le persone sul territorio capaci di fronteggiare gli avversari”, spiega Di Maio invitando, una volta ancora, “le migliori menti” a correre con il M5S. Gli esterni che in questi giorni stanno scendendo in campo, invece, faranno le parlamentarie. “Li ringrazio perché si sono “messi in gioco”, spiega Di Maio sottolineando come, nel “nuovo M5S”, Davide Casaleggio non entri nelle decisioni politiche. E difendendo invece il peso del suo ruolo sulle candidature, considerato da qualcuno eccessivo: “i miei poteri sono legati alla volontà di tutelare il M5S dagli approfittatori”.

Eppure, tra gli ortodossi, a preoccupare non è tanto l’apertura ai candidati esterni – che vede i più d’accordo – ma proprio il ruolo “senza alcun bilanciamento dei poteri” affidato dal nuovo Statuto a Di Maio. Il rischio, spiega un esponente ortodosso, è di avere un gruppo infarcito di “yes man” in un Movimento dove, di fatto, “c’è un candidato premier-segretario”.

Sull’ipotesi che, senza maggioranza, il M5S sia costretto ad allearsi vi è ormai una pax interna. “L’obiettivo è avere il 40%, in caso contrario il mio appello la sera delle elezioni si rivolgerà ai gruppi. Incontreremo chi risponderà per una maggioranza sui temi che presenterà al Colle”, spiega.

E se sull’euro Di Maio aggiusta il tiro, è strenua la difesa messa in campo per il reddito di cittadinanza, misura “temporanea” con cui il M5S vuole colmare la soglia tra salario reale e soglia di povertà. “Con noi al governo nessuno, né single né famiglia, resterà sotto la soglia di povertà”, assicura Di Maio rilanciando anche la volontà di sforare il tetto del 3% per fare “investimenti ad alto deficit”.

Sull’euro, invece, il M5S depone le armi anche perché, è la convinzione di Di Maio, l’Italia avrà più spazio “per contare in Ue”. Ma la virata del leader finisce nel mirino del Pd. “Una straordinaria giravolta”, sottolinea Maurizio Martina mentre Benedetto Della vedova di +Europa attacca: “è una banderuola che gioca con il Paese”.

(di Michele Esposito/ANSA)

Ultima ora

08:28Colombia: crolla un ponte, muoiono 10 operai

(ANSA) - BOGOTA', 16 GEN - Dieci operai sono morti nel crollo di un ponte in Colombia, poco fuori dalla capitale Bogotà. La Protezione civile ha precisato che gli operai stavano lavorando al drenaggio lungo il ponte, che si trova a circa 95 chilometri da Bogotà, quando la struttura è crollata. Nove persone sono morte sul colpo. Una decima è morta poco dopo in ospedale per le gravi ferite. Si sta ancora cercando di chiarire quante persone fossero sul posto al momento del crollo e se vi siano eventuali dispersi.

08:20Droga: operazione dei Cc nel Ragusano, ordinanza per nove

(ANSA) - RAGUSA, 16 GEN - Oltre 70 carabinieri del comando provinciale di Ragusa stanno eseguendo un'ordinanza del cautelare, emessa dal Gip su richiesta della Procura, nei confronti di nove indagati e stanno eseguendo decine di perquisizioni, nei confronti di presunti appartenenti a un gruppo dedito al traffico e allo spaccio di sostanza stupefacente. I provvedimenti restrittivi sono il risultato di un'indagine, condotta da militari dell'Arma del Nucleo investigativo, che ha consentito di accertare che gli indagati, quasi tutti di origine nordafricana, avevano costituito due gruppi criminali operanti a Vittoria, Acate, Ispica e Pozzallo e dediti allo spaccio di eroina, che acquistavano fuori provincia. Numerosi gli arresti e i sequestri di stupefacente già effettuati nel corso delle indagini.

07:59Corea Nord: Xi a Trump, pronti a lavorare su nucleare

(ANSA) - PECHINO, 16 GEN - La Cina è pronta a lavorare con gli Usa per un "accordo appropriato" sulla questione nucleare della penisola coreana: lo ha riferito il presidente Xi Jinping in una telefonata con il suo omologo Donald Trump. Secondo l'agenzia Nuova Cina, Xi ha aggiunto che tutte le parti preoccupate della situazione dovrebbero "creare le condizioni per la ripresa dei colloqui". Cina e Usa dovrebbero inoltre risolvere "in modo appropriato" i contenziosi economici e commerciali di reciproco interesse.

07:25Trump: centinaia di haitiani lo contestano a Times Square

(ANSA) - NEW YORK, 16 GEN - Centinaia di cittadini haitiani-americani e molte altre persone, tra cui numerosi immigrati africani e ispanici, hanno manifestato a Times Square, nel cuore di New York, per denunciare le parole del presidente americano Donald Trump, definite razziste e xenofobe. Anche il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha partecipato alla protesta insieme ad altri politici. Nonostante qualche momento di tensione con gli agenti la manifestazione si è svolta pacificamente.

07:21Usa: Wsj, Pentagono studia due nuovi missili nucleari

(ANSA) - NEW YORK, 16 GEN - Il Pentagono sta mettendo a punto un nuovo piano per sviluppare due nuovi missili nucleari a basso potenziale. Lo riporta il Wall Street Journal, spiegando che si tratta della risposta dell'amministrazione Trump alla crescente capacità degli arsenali di Russia e Cina. Una strategia che però preoccupa perchè rappresenta un passo indietro sulla strada della non proliferazione e potrebbe spingere la Corea del Nord a espandere il suo arsenale e Paesi come l'Iran a riprendere il proprio programma nucleare.

07:16Usa: shock in California, tenevano incatenati i 13 figli

(ANSA) - NEW YORK, 16 GEN - Una scena da film horror quella che i poliziotti si sono trovati davanti in California, non lontano da Los Angeles, dove in un'abitazione una coppia teneva segregati i propri 13 figli, tutti incatenati ai letti, malnutriti e disidratati. A dare l'allarme una delle vittime, una ragazza di 17 anni, che è riuscita a fuggire e a raccontare la verità alla polizia. Gli agenti sono intervenuti e hanno arrestato marito e moglie. Sette dei figli tenuti imprigionati hanno tra i 29 e i 18 anni, gli altri sei sono minorenni, tra questi un bimbo di due anni.

07:14007 avvertirono Kushner, moglie Murdoch agente Cina

(ANSA) - NEW YORK 16 GEN - Wendi Deng, ex moglie del magnate dei media Rupert Murdoch, potrebbe essere un agente della Cina. E' il sospetto dei funzionari dell'intelligence che all'inizio del 2017 informarono Jared Kushner, genero di Donald Trump, della possibilità che la donna d'affari potesse sfruttare la stretta amicizia con lui e la moglie Ivanka Trump per promuovere gli interessi di Pechino. Lo riporta il Wall Street Journal, quotidiano di proprietà di Murdoch che divorziò da Wendi nel 2013, dopo le voci su un rapporto tra la donna e l'ex premier britannico Tony Blair.

Archivio Ultima ora