Il prossimo viaggio? Il giro del mondo

In aereo, in treno, in nave o in auto: l’importante è partire

ROMA – E’ il sogno di molti e il mito di scrittori e poeti: vedere, tutte insieme, le “sette meraviglie” del mondo, sorvolare i 3 oceani e attraversare i 5 continenti. Fare un viaggio intorno al mondo è per alcuni il progetto di una vita, per altri un’avventura alla scoperta di culture e costumi diversi e per altri ancora un desiderio che oggi è sempre più facile da realizzare. Se fino a qualche anno fa, infatti, erano necessari soldi e tempo, ora è possibile viaggiare anche senza spendere una fortuna – se ci si organizza con voli o biglietti low cost – e, se si sceglie l’aereo, vedere il mondo persino in 3 settimane.

Chi ha accumulato tante miglia con la propria compagnia aerea di fiducia e ha molte ferie da godere, può organizzare da solo il viaggio, tratta per tratta, prenotando gli alberghi sul posto e pagando in anticipo i diversi visti necessari. Oppure è possibile e preferibile rivolgersi alle agenzie di viaggio specializzate, come Around The World Tours o Travel Design Tour o Mappamondo, che organizzano pacchetti personalizzati, all inclusive e a tema; i viaggi più richiesti sono quelli di nozze, enogastronomici e sportivi, ma su tutti c’è il tour classico di un mese che parte da Londra e attraversa quattro dei cinque continenti, passando per Bangkok, Singapore, Darwin, Sydney, Auckland, San Francisco e New York.

Esistono anche siti online specifici, come Star Alliance, OneWorld, SkyTeam, Expedia che permettono di ottenere i migliori biglietti RTW – Round The World – che le principali compagnie aree mettono a disposizione per viaggiare intorno al mondo. Il costo dei biglietti varia in base alle destinazioni, alle tasse aeroportuali e ai visti, alla classe di volo, alla flessibilità di prenotazione, al periodo e alle tariffe aggiuntive che si applicano a percorsi specifici. In molti casi il costo varia anche in base al Paese in cui inizia il viaggio: partire da New York, da Roma o da Londra è più costoso che partire da Johannesburg, per esempio, o da Amsterdam. Un risparmio maggiore è dato anche dall’inserimento di tratte in treno o in auto una volta arrivati a destinazione, anche se questa soluzione allunga di molto il viaggio.

Chi ama viaggiare in nave può contare su alcune compagnie che organizzano crociere intorno al mondo: MSC e Costa Crociere, per esempio, propongono viaggi di circa 3 mesi o poco più alla scoperta di diversi Paesi e più di 40 città. Il viaggio è più costoso ma l’aspetto positivo è la comodità del mezzo di trasporto, l’organizzazione interamente delegata a guide ed esperti e la navigazione in compagnia.

Con Costa Luminosa di Costa Crociere si possono scegliere 4 diversi itinerari: si salpa il 9 febbraio prossimo da Los Angeles e si naviga per 106 giorni verso l’Indonesia, le isole Fiji, l’Australia, la Nuova Caledonia, la Malesia, la Grecia, l’India, Singapore, la Giordania, l’Oman, gli Emirati Arabi, lo Sri Lanka, la Thailandia e gli Stati Uniti. Le prossime partenze sono previste per gennaio 2019. Msc Magnifica di Msc Crociere impiega 117 giorni per coprire 23 Paesi e più di 40 destinazioni tra cui l’Argentina, il Cile, il Perù, le isole Cook, la Nuova Zelanda, l’Australia, la Nuova Caledonia, Papua Nuova Guinea, Bali, l’India e la Giordania. La crociera del prossimo gennaio 2019 è già tutta prenotata, quindi bisogna aspettare il 2020.

Ci sono anche altri modi di viaggiare: in treno, per esempio, alternando l’automobile o la motocicletta o addirittura la mongolfiera, come suggerisce il leggendario romanzo di Jules Verne, Il giro del mondo in 80 giorni, che racconta delle avventure di Phileas Fogg, ricco gentiluomo dell’alta società inglese che per scommessa compie il giro del mondo in 80 giorni, partendo con il fidato cameriere francese Passepartout verso terre lontane, navigando in molti mari e visitando con mezzi diversi luoghi meravigliosi, da Bombay ad Alessandria d’Egitto, da Hong Kong a Shanghai, da San Francisco a New York.

Alcuni tour operator, come il britannico Great Rail Journeys e l’italiana Around The World Tours organizzano viaggi in treno che attraversano 3 continenti in quasi due mesi. Si parte da Londra e si viaggia a bordo dei vagoni superlusso dei treni più prestigiosi al mondo: l’Orient Express, la Transiberiana, Canadian e Rovos Rail, alternando tratte in aereo o in nave.

Il tour classico prevede il viaggio da Londra a Istanbul a bordo dell’Orient Express; dalla città turca si vola a Mosca e si sale sulla Transiberiana, che fa due fermate indimenticabili al lago Baikal e in Mongolia prima di arrivare a Pechino. Dalla capitale cinese si prende l’aereo e si vola a Hanoi, dove si viaggia a bordo del treno Reunification Express attraverso uno dei più affascinanti itinerari ferroviari del mondo fino a Ho Chi Minh City. Qui si viaggia fino a Bangkok dove a bordo dell’Eastern & Oriental Express si arriva a Singapore. Si vola a Darwin e si sale a bordo del treno The Ghan fino ad Adelaide. Si vola poi fino a Vancouver e da qui in treno fino a Toronto e a New York. Con un aereo si raggiunge Cape Town, dove il treno Rovos Rail arriva al Cairo in un viaggio indimenticabile.

Il camper e l’automobile sono una valida alternativa per viaggiare comodamente e a lungo, alternando tratte in nave e traghetto. Sono sempre più numerose le persone che intraprendono queste avventure sulle 4 ruote intorno al mondo, come testimoniano i numerosi blog dei vari viaggiatori. C’è anche chi ha trasformato il proprio viaggio in un lavoro, come la giovane coppia americana che ha raccontato le proprie avventure con il furgone in giro per i continenti su Instagram con l’hashtag #vanlife.

(Di Ida Bini/ANSA)

Condividi: