Atletica: Rojas sogna un altro Oro a Birmingham

Yulimar Rojas festeggia la medaglia d'oro con la bandiera venezuelana.

CARACAS – Tutto pronto per i Mondiali indoor di atletica. La rassegna iridata, giunta alla 17esima edizione, si disputerà per la seconda volta a Birmingham, il precedente risale al 2003, e vedrà presenti 632 atleti proveniente da 144 paesi. La competizione si disputerà dal 1º al 4 marzo ed il Venezuela avrà la sua rappresentante di lusso: Yulimar Rojas. Oltre alla Rojas, la terra di Bolívar sarà rappresentata da Andrea Purica (che recentemente ha vinto l’oro nei 100 metri dei juegos Bolivarianos).

La notizia é stata resa nota da Marcos Oviedo, vice-presidente della Federación Venezolana de Atletismo.

Yulimar Rojas vuole bissare la prestazione della stagione 2017 quando ha vissuto un anno da favola conquistando la medaglia d’oro nella prova del salto triplo nei mondiali disputati a Londra. L’atleta venezuelana é salita sul gradino piú alto del podio grazie al suo salto di 14,91 metri, lasciandosi alle spalle la colombiana Caterine Ibargüen (14,89) e la kazaca Olga Rypakova (14.77).

L’anno scorso la ventunenne, non solo si é appesa al collo l’oro nella kermesse iridata, ma ha stabilito anche il record del miglior salto della stagione con i suoi 14,96 durante il Meeting disputato ad Andújar in Spagna. A queste gesta vanno aggiunte la vittoria nella tappa della Diamond League disputata a Roma con un salto di 14,84 metri.

Grazie a queste prestazioni Yulimar Rojas ha vinto il premio di miglior atleta femminile del continente americano, onoreficenza consegnata dall’ Associazione dei Comitati Olimpici Nazionali (acronimo: ANOC) è un’organizzazione internazionale che ha come affiliati attuali, 205 comitati olimpici nazionali (CNO) riconosciuti dal Comitato Olimpico Internazionale.

Ma quella di quest’anno non sarà la sua prima presenza in un Campionato Mondiale Indoor, in precedenza aveva partecipato a quello del 2016 andato in scena a Portland, negli Stati Uniti. In quella edizione, la Rojas vinse l’oro grazie al suo salto di 14,41.

Dal canto suo, Andrea Purica, sarà alla sua seconda partecipazione in una kermesse iridata. L’altro precedente risale all’anno scorso quando prese parte alla prova dei 100 metri e chiuse al sesto posto con un crono di 11.69.

Quasi 2 milioni e mezzo di dollari il montepremi complessivo che si spartiranno i primi sei atleti al mondo nelle 26 discipline del programma di Birmingham 2018: 40.000 dollari il premio riservato ai prossimi iridati con un bonus di 50.000 in caso di record del mondo.

(di Fioravante De Simone)