Tornano i Telegatti, gli “oscar” tv italiani

L'annuncio a Tempo di libri, presentato volume su storia premio

MILANO. – Tornano dopo 10 anni i Telegatti, gli Oscar della televisione italiana organizzati dal 1971 al 2008 da Sorrisi e Canzoni. Lo ha annunciato il direttore del settimanale Aldo Vitali a Tempo di libri, dove è stato presentato ‘Telegatto. Storia del premio più amato dalle star’, il libro curato da Rosanna Mani (Mondadori, nelle librerie a partire dal 13 marzo), condirettrice del periodico per 20 anni.

“Sarà un’edizione innovativa, si svolgerà ad ottobre ma sono le uniche cose che possiamo anticipare”, ha detto il direttore. “L’idea è nata quasi contemporaneamente al libro – ha aggiunto Mani che curerà la nuova edizione del premio – Come saranno i nuovi Telegatti è ancora tutto da decidere, abbiamo appena cominciato a parlarne”.

A raccontare aneddoti e ricordi sugli storici riconoscimenti, in una sala affollatissima di Fieramilanocity dove si chiude la Fiera internazionale dell’editoria, Pippo Baudo, Michelle Hunziker e Gerry Scotti. “Cancellarlo era stato un errore perché i Telegatti fanno parte della storia popolare del Paese – ha detto Baudo che ha vinto 22 statuette – Sarei pronto a ripresentarlo anche domani” .

Baudo presentò il premio in diverse edizioni, due, compresa l’ultima, con Michelle Hunziker. “Io non ho vinto mai – ha premesso la soubrette – ma quando lo cancellarono per me è stato un piccolo lutto”. “Anche io per anni non ho vinto nulla – ha aggiunto Scotti – poi mi è toccato, ma soprattutto ho avuto la fortuna di presentarlo con due grandi donne come Raffaella Carrà e Maria de Filippi e mi candido subito per rifarlo”.

I Telegatti hanno premiato per quasi 40 anni programmi e protagonisti della TV. La sua caratteristica era la natura popolare del premio: a votare erano infatti i lettori del settimanale. Dal 1984 la consegna è andata in onda su Canale 5 (ma ancora non è stato deciso se sarà la rete Mediaset a riproporlo) che ha trasmesso l’evento organizzato fino al 2004 in teatri di Milano quindi a Roma in serate simili alla notte degli Oscar, con il red carpet e la folla assiepata all’esterno.

Negli anni hanno ritirato la statuetta di bronzo, alta 15 centimetri e del peso di 1,8 kg quasi tutti i volti più popolari del mondo dello spettacolo (come Marcello Mastroianni e Sofia Loren la cui foto insieme è sulla copertina del libro). Ma sono stati anche molti gli ospiti stranieri, da Gregory Peck a Michael Jackson fino a George Clooney.

(di Marisa Alagia/ANSA)