Nuova convocazione di Maduro in Repubblica Dominicana per un “dialogo di pace”

Il mandatario ha annunciato che chiederà al presidente Danilo Medina di servire come mediatore nel dialogo.
Il mandatario ha annunciato che chiederà al presidente Danilo Medina di servire come mediatore nel dialogo.

Caracas.- L’annuncio di Maduro ha decisamente l’aria di un déjà vu. Il presidente ha detto che se è “rieletto” convocherà un “gran dialogo nazionale” in Repubblica Dominicana. E chiederà al presidente Danilo Medina di fungere come mediatore.

“Una volta che il popolo venezuelano mi elegga come Presidente, immediatamente chiamerò un gran dialogo per la pace in Repubblica Dominicana” ha assicurato durante una attività elettorale nel Poliedro di Caracas.

“Pace è quello che vuole Venezuela” ha ribadito e ha aggiunto che inizierà “una crociata storica contro le mafie criminali dell’economia”, ponendo l’enfasi che la sua parola d’ordine per la campagna elettorale è “andare contro la corruzione.”

Maduro ha inoltre fatto un appello al popolo perché difenda il sistema di educazione gratuito e di qualità che si è consolidato durante la rivoluzione. Vuole impulsarlo sempre di più dopo le lezioni presidenziali del 20 maggio che, secondo lui, saranno “storiche.”

Regalo per chi vota

Il presidente ha pure detto che consegnerà un regalo attraverso la tessera della Patria a tutte le persone che parteciperanno alle elezioni del 20 maggio, “proprio quelle che l’opposizione e la comunità internazionale disconosce.”

 

Condividi: