IIC-Madrid, incontro con Tiziano Scarpa, Paola Gallo e Daniele Giglioli

L’evento, che si svolgerà presso la sede del nostro Istituto, è stato organizzato nell’ambito della nuova edizione del “Ciclo E3 L’Autore e l’Editor”.
L’evento, che si svolgerà presso la sede del nostro Istituto, è stato organizzato nell’ambito della nuova edizione del “Ciclo E3 L’Autore e l’Editor”.

CARACAS – Il prossimo 24 maggio, nella sede del nostro Istituto Italiano di Cultura, avrà luogo un incontro con lo scrittore Tiziano Scarpa, romanziere, drammaturgo e poeta; la responsabile della narrativa italiana Einaudi, Paola Gallo; e il critico e docente di Letterature Comparate all’Università di Bergamo, Daniele Giglioli.

La manifestazione è stata organizzata dall’IIC-Madrid nell’ambito della nuova edizione del “Ciclo E3 L’Autore e l’Editor”.

Nato a Venezia nel 1963, Tiziano Scarpa ha vinto il Premio Strega 2009 e il Premio Super Mondello 2009 con il romanzo “Stabat Mater”. Scrittore prolifico tra i suoi libri più conosciuti vi sono: L’inseguitore (Feltrinelli 2008), Le cose fondamentali (Einaudi 2010 e 2012), L’infinito(Einaudi 2011).

Nel 2013 ha pubblicato per Einaudi, nella nuova collana digitale dei Quanti, “Lo show dei tuoi sogni” (disponibile anche nella versione con musica di Davide Arneodo e Luca Bergia dei Marlene Kuntz). Sempre per Einaudi, poi, ha pubblicato “Il brevetto del geco” (2015) e “Il cipiglio del gufo” (2018).

Paola Gallo, dal canto suo, è nata a Torino. Ha lavorato da sempre all’Einaudi, dove si è occupata di Tascabili e di Narrativa straniera per poi approdare alla narrativa italiana, che dirige da più di dieci anni. Ha tradotto diversi libri dal francese, tra cui romanzi di Carrère, Modiano e Raymond Queneau.

Daniele Giglioli è invece docente di Letterature Comparate all’Università di Bergamo e collaboratore de “Il Corriere della Sera”. Ha pubblicato, tra l’altro, Tema (La nuova Italia, 2001), Il pedagogo e il libertino (Bergamo University Press, 2002), All’ordine del giorno è il terrore (Bompiani, 2007), Senza trauma (Quodlibet, 2011).

L’incontro, che si svolgerà in italiano con traduzione simultanea, è stato fissato per il 24 maggio dalle ore 20 alle 21,30 presso la sede del nostro Istituto Italiano di Cultura (Calle Mayor 86). L’ingresso è libero.