Allerta del CNE: “Promotori dell’astensione saranno sanzionati” 

Per il CNE i comizi di domenica saranno riconosciuti in tutto il mondo, nonostante i numerosi appelli internazionali che chiedono di sospenderli per considerarli illegittimi.
Per il CNE i comizi di domenica saranno riconosciuti in tutto il mondo, nonostante i numerosi appelli internazionali che chiedono di sospenderli per considerarli illegittimi.

Caracas.- Chi promuove l’astensione potrebbe essere punito. Tibisay Lucena in conferenza stampa ha posto l’enfasi sul pericolo di esporsi ad essere sanzionati.

“Vogliamo ricordare ancora una volta che è proibito promuovere l’astensione -ha detto e aggiunto che “non solo gli attivisti a favore dell’astensione potranno essere sanzionati, ma anche i mezzi di comunicazione “saranno responsabili se diffondono o meno gli appelli a non votare.” 

La legge elettorale prevede multe e “l’arresto proporzionale” a chi ostacoli la realizzazione del processo elettorale. 

Le avvertenze della Lucena sono state fatte due giorni dopo che gli integranti del Fronte Ampio Venezuela Libera, il MUD e alcune organizzazioni civili, proponessero una marcia di protesta in rifiuto ai comizi fino la sede dell’OSA in Caracas. 

La presidente ha pure informato che sono in arrivo gli accompagnatori internazionali, tra i quali ci sono delegati di organismi elettorali, europarlamentari (non identificati) deputati sudamericani e accademici. 

Pronto il Primo Auditing delle macchine di votazione

L’auditing delle macchine di votazione che si fa prima di trasferirle ai seggi è concluso. Durante il controllo, è stata analizzata una mostra a caso a 169 macchine che rappresentano lo 0,5% del totale delle 33.876 pronte per i comizi presidenziali. 

Per le elezioni sono stati stabiliti 16 controlli, fatto che, secondo il CNE, blinda il sistema elettorale. I controlli vengono realizzati prima, durante e dopo il processo comiziale.

“L’obiettivo di questo controllo è stato provare l’esattezza dell’intenzione di voto e ciò che rimarrà stampato nello scontrino di voto” ha informato il CNE.

Il processo è stato eseguito alla Direzione Generale di Logistica e Produzione del CNE in Miranda, e finita l’attività, i partiti politici hanno firmato il verbale.

Partiti che competeranno

I partiti assistenti sono stati: Avanzada Progresista (AP), Partito Comunista del Venezuela (PCV), Movimento Politico Alleanza per il Cambio (MPAPC), Comitato di Organizzazione Politica Elettorale Indipendente (COPEI), Organizzazione “Renovadora Auténtica” (ORA), Movimento al Socialismo (MAS), Patria Per Tutti (PPT), Movimento Ecologico Venezuelano (MOVEV), Unità Popolare Venezuelana (UPV), Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV) e il gruppo di elettori  “Speranza nel Cambio.”