All’Istituto Italiano di Cultura di New York: Canova e la Danza

Le Grazie e Venere danzano davanti a marte: uno dei quadri esposti all'IIC di Ny, Canova e la danza.
Le Grazie e Venere danzano davanti a Marte

NEW YORK- Inizia l’esposizione delle sedici opere della prestigiosa mostra “Canova e la Danza” presso la sede dell’ Istituto Italiano di Cultura.

Una novità assoluta per il pubblico statunitense giacchè le opere che provengono dalla Gipsoteca e dal Museo Canova di Possagno, in provincia di Treviso, saranno esposte per la prima volta dopo il loro ultimo restauro.

L’orario della mostra curata da Mario Guderzo direttore del Museo di Possagno, sará dalle 10.00 alle 17.00 da lunedì a venerdì.

Nonostante sia piú conosciuto come scultore, i suoi dipinti che sono di altissima qualità  ricordano l’arte greco-romana.  Antonio Canova é uno dei più grandi artisti veneti neoclassici, che ha ricevuto fama e riconoscimenti tra la fine del XVIII e fine del XIX secolo.

L’esposizione è composta da sedici quadri dipinti tra il 1799 e il 1806, rappresentano figure di ninfe e danzatrici, ispirate a rappresentazioni di Pompei, si caratterizzano per essere realizzate su sfondi neri e da soggetti e scenari allegri e attraenti. Nei momenti in cui non si dedicava alla scultura, il Canova focalizzava la propria memoria e attenzione su questi disegni che poi trasformava con la tempera in piccoli quadri utilizzati anche come studio per trasformarli ingrandendoli in bassorilievi o sculture.

I suoi quadri sono di chiara ispirazione classica: le raffigurazioni delle ninfe e amorini si trovano in molti esempi di pittura greca e romana. Sono figure femminili drappeggiate rappresentate con raffinata grazia in scene danzanti e con movimenti di fresca semplicità.

All’ evento hanno collaborato la Gipsoteca e il  Museo Canova di Possagno in coordinamento con la Frick Collection e ospiterà alla fine di maggio il gesso di George Washington conservato a Possagno il cui marmo é andato distrutto.

Contemporaneamente ci sarà anche una mostra fotografica di Antonio Zonta dedicata alle opere del Canova presso il Consolato Generale d’ Italia a New York, grazie al progetto nato dalla collaborazione tra la Gipsoteca e il Museo Antonio canova di Possagno, in provincia di Treviso e la celebre Frick Collection di New York.