Calciomercato: colpo a sorpresa del Real, Lopetegui erede di Zidane

Julen Lopetegui richiama i suoi durante una partita
Julen Lopetegui

ROMA.- Il Real Madrid ha scelto: sarà Julen LOPETEGUI l’erede di Zinedine ZIDANE sulla panchina dei tre volte campioni d’Europa e bicampioni del mondo per club. Il club più titolato del mondo ha scelto il ct della Spagna, che da venerdì sarà impegnata nel Mondiale in Russia (l’esordio contro il Portogallo campione continentale in carica), per guidare una squadra che verrà in larga parte rifondata, anche per via di un paio di divorzi annunciati (su tutti quello voluto da CRISTIANO RONALDO).

Lopetegui, ex portiere (in passato da riserva anche del Real Madrid, fra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90, quando fra i pali c’era Francisco Buyo) era stato scelto dalla Rfef, la Federcalcio spagnola, come sostituto di Vicente Del Bosque, il ct del titolo mondiale 2010 in Sudafrica e dell’Europeo vinto nel 2012, dopo l’eliminazione dal torneo continentale negli ottavi per mano dell’Italia.

Per averlo, il Real Madrid ha dovuto pagare una clausola rescissoria di 2 milioni proprio alla federazione, secondo quanto riferisce Cadena Cope. Il nuovo tecnico Real ha chiamato per il Mondiale sei madridisti: Dani Carvajal, Nacho, Sergio Ramos, Isco, Marco Asensio, Lucas Vazquez. Inoltre, il ct ha sempre manifestato grande ammirazione per Cristiano Ronaldo, definendolo un campione modello, uno dei pochi giocatori in grado di fare davvero la differenza.

Lopetegui ha vinto la concorrenza di una pletora di tecnici di alto profilo: da Pochettino a Conte, da Villas Boas ad Allegri, facendo prevalere il proprio carisma, già emerso ai tempi dell’esperienza sulla panchina del Porto.

In Italia, intanto, il mercato non decolla, anche se qualcosa si muove. Il Venezia è pronto a voltare pagina e, dopo l’addio di Pippo INZAGHI, ingaggiato dal Bologna, con ogni probabilità intende affidarsi a Stefano VECCHI, fresco vincitore dello scudetto Primavera alla guida dell’Inter. Il romanista Daniele VERDE, che ha giocato l’ultimo campionato nel Verona, interessa al Porto, almeno secondo quanto scrive A Bola.

Dal canto suo, la Roma è interessa a BARAK, classe 1994, che nelle prossime ore parlerà del proprio futuro con l’Udinese. Radamel FALCAO, intanto, ha deciso di cambiare maglia in estate: lascerà il Monaco per approdare al Milan, o trasferirsi in Cina. Anche il Parma cerca rinforzi: il primo nome della lista è Dimitri LIENARD, centrocampista, classe 1988, attualmente in forza allo Strasburgo.

I dirigenti del Milan, almeno a parole, blindano i propri gioiellini: esclusa la cessione di ANDRE’ SILVA per arrivare a Falcao, ma anche la cessione di DONNARUMMA. ALISSON ribadisce che a Roma è “felice”, ma il suo futuro resta in bilico fra Real Madrid e Liverpool. Il Napoli prova l’assalto a BARELLA del Cagliari.

E in Inghilterra sognano di mettere le mani su Federico CHIESA, che piace anche all’Inter e alla Juve. Valutato 70 milioni dalla Fiorentina, Chiesa fa gola ai due Manchester, City e United, ma anche a Jurgen Klopp che vorrebbe portalo a Liverpool. Il prezzo del suo cartellino è fuori mercato per i club italiani, non per quelli di Premier. Marotta precisa, infine, su HIGUAIN e spiega a Tuttomercatoweb che “non ha chiesto di essere ceduto”, quindi si è detto “fiducioso” sulla trattativa per arrivare a EMRE CAN.