Abusi su bimba di quattro anni, arrestato vicino di casa 67enne

Fiancata di un'auto pattuglia dei Carabinierie e la paletta rossa infilata nel gambale
Carabinieri

REGGIO EMILIA. – L’incubo, per una intera famiglia e per la figlioletta di appena quattro anni, si è concretizzato nelle attenzioni morbose del vicino di casa. Si tratta di un pensionato di 67 anni che, stando alle accuse, ha abusato la piccola che si trovava in villeggiatura assieme ai genitori. Con l’accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti della bambina l’uomo, residente nell’Appennino reggiano, è stato arrestato dai carabinieri di Castelnovo Monti su richiesta della procura.

Tutto sarebbe accaduto nelle scorse settimane, a metà del mese di maggio. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri dopo aver raccolto le testimonianze dei familiari della vittima, la piccola si trovava nel cortile dell’abitazione intenta a giocare quando sarebbe stata avvicinata dal 67enne che le avrebbe rivolto le attenzioni, sfociate poi in vere e proprie molestie.

La bimba, proveniente da fuori Regione, si trovava in vacanza nella casa a fianco dell’indagato; dopo l’episodio è corsa subito in casa per raccontare alla madre quanto le era accaduto. La donna, sconvolta, ha allertato i carabinieri del capoluogo dell’Appennino reggiano. Da lì a poco sono scattate le indagini, coordinate dal sostituto procuratore reggiano Maria Rita Pantani; gli accertamenti eseguiti dagli uomini dell’Arma avrebbero poi portato alla conferma delle contestazioni nei confronti del pensionato reggiano.

Il pm ha così chiesto al giudice per le indagini preliminari Luca Ramponi di disporre per lui la misura cautelare del carcere; il gip ha però optato per gli arresti domiciliari. La misura cautelare, emessa dal Tribunale di Reggio Emilia, è stata eseguita ieri. La piccola, che è stata visitata dai medici dopo quanto accaduto, è ancora molto turbata dalla vicenda e sotto choc.