Pallacanestro: la vinotinto pronta per sfidare il Brasile

La Vinnotinto di pallacanestro durante un allenamento.
La Vinnotinto di pallacanestro durante un allenamento.

CARACAS – La vinotinto dei canestri ha iniziato oggi gli allenamenti per prepare la sfida contro il Brasile, valevole per le qualificazioni verso il Mondiale Cina 2019. Gli allenamenti del coach Fernando Duró si stanno svolgendo sul parquet dell’Academia Militar de la Guardia Nacional Bolivariana de Caracas, e si estenderanno fino a domani.

“Abbiamo ottime chance per portare a casa la vittoria in questa gara. Stiamo ultimando alcuni dettagli sopratutto sull’aspetto psicológico. Possiamo fare un’ottima gara, questo ci aiuterá anche in vista della seconda fase del torneo di qualificazione” ha dichiarato coach Duró.

La gara contro i verdeoro é in programma giovedí nel palasport José Joaquin “Papa” Carrillo, anche noto come Parque Miranda. La nazionale creola é giá qualificata per la seconda fase delle qualificazioni per il Mondiale Cina 2019. Nel roster della vinotinto dei canestri spicca il nome di Gregory Vargas, ma il zoccolo duro di questa nazionale proviene dai Guaros de Lara, campioni in carica della Liga Profesional de Baloncesto.

Mentre nella rosa dei verdeoro spiccano i nomi del playmaker Marcelinho Huertas ed il pivot Anderson Varejo (con un passato in NBA coi Cleveland Cavaliers e Golden State Warriors).

Dopo la sfida con i brasiliani, la vinotinto dei canestri sará impegnata contro il Cile a Valdivia, questo match é in programma per il 2 luglio.

Anche l’Italia è pronta per scendere in campo. Giovedì sera a Trieste, ci sarà la prima partita dell’ultimo doppio impegno di questa fase delle Qualificazioni ai Mondiali del 2019. Gli azzurri dovranno vedersela con la Croazia prima e con l’Olanda poi, ultime due sfide del girone. Il passaggio del turno non è in discussione, ma i risultati conteranno anche nella fase successiva, per cui è importante tenere alta la concentrazione e proseguire sulla strada tracciata nelle prime quattro partite.

(di Fioravante De Simone)