Al via la 9° edizione: “Valori identitari e imprenditorialità” dell’Ente Friuli nel Mondo

Foto di gruppo dei partecipanti
Foto ricordo con i partecipanti alla 9° edizione “Valori identitari e imprenditorialità” dell’Ente Friuli nel Mondo.

CARACAS – È arrivata alla sua 9° edizione il corso “Valori identitari e imprenditorialità” che ha permesso l’arrivo di 12 corsisti dall’Argentina e dal Brasile in Friuli, la regione dei loro nonni e bisnonni. Questa iniziativa si realizza grazie al Servizio corregionali all’estero della Regione Friuli Venezia Giulia è all’Ente Friuli nel Mondo in collaborazione con il Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Ateneo.

Nella sala Florio dell’Ateneo di Udine si è realizzata la presentazione del corso in presenza di varie personalità come l’assessore regionale Pierpaolo Roberti che ha dato il benvenuto agli studenti, il presidente dell’Ente Friuli nel Mondo, Adriano Luci; il direttore del Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale, Andrea Zannini che ha risaltato l’importanza del patrimonio culturale che verranno a conoscere i ragazzi, Silvana Olivotto assessore del Comune di Udine, che ha fatto notare l’importanza di affrontare il futuro partendo dalla conoscenza delle proprie origini ed infine la delegata per l’alta formazione e master, Maria Chiarvesio.

Adriano Luci presidente dell’Ente Friuli nel Mondo, ha affermato: “Questo è un progetto che risalta l’identità ed i valori delle proprie origini e guarda al futuro in una chiave imprenditoriale, i partecipanti non solo si avvicineranno alle origini ma anche alla scoperta del territorio. Auguro agli studenti di trovare e scoprire quell che stanno cercando.”

Il Magnifico Rettore dell’università Alberto Felice De Toni ha precisato quanto l’ateneo promova e incoraggi le relazioni tra i friulani regionali e quelli che risiedono all’estero.

Il principale scopo del corso ha detto la direttrice Raffaela Bombi è dare un impulso di identità alle nuove generazioni di discendenti di emigrati nel mondo promuovendo l’interesse verso la lingua e cultura italiana e friuliana per ottenere competenze al rientro nel Paese di provenienza.”

Hanno partecipato anche all’evento, la direttrice dell’Associazione piccole e medie industrie di Udine (Confapi), Lucia Piu, e il presidente di Confcooperative Udine, Flavio Sialtino. Sono intervenuti anche il delegato di Udine della Accademia italiana della cucina, Massimo Percotto, partner del progetto formativo, e Flavio Della Giustina, Direttore Amministrativo di Electrolux Professional (Pordenone).

Nell’evento hanno inoltre partecipato 4 sindaci dei comuni dai quali sono partiti i corsisti per il Sudamerica. I laureati sono : Vinicio Bertazzo Rossato e Liriana Corrêa Dalla Corte (Brasile), María Julieta Boezio, María Noe Bortolotti, Micael Eduardo Braida, Arturo Alberto Brollo, Emanuel Ernesto Capovilla, Giuliana Gergolet, Esteban Alejandro Muchut Bressan, Luciana Nardin, Juan Pablo Nobile Scarpin, Marina Anabel Peretti (Argentina).

Il corso comprende 150 ore di formazione, 80 di didattica e 70 di tirocinio. Le attività comprendono: linguistica e comunicazione, i saperi e il patrimonio culturale del Friuli e la cultura d’impresa. Elisabetta Bonvino, docente di didattica delle lingue moderne presso l’Università di Roma Tre e presidente della Società Italiana di Didattica delle Lingue e di Linguistica Educativa darà anche una serie di conferenze e seminari e un workshop finale.

Il corso culminerà con una serie di visite guidate al Museo della vita contadina Cjase Cocel di Fagagna e alla Electrolux Professional di Pordenone, oltre che alla città di Udine ed ai suoi principali musei e beni culturali.
Adriano Luci presidentedell’Ente Friuli nel Mondo ha mostrato all’assessore regionale Pierpaolo Roberti le loro attività per il 2018 facendogli conoscere le grandi potenzialità della rete Fogolars Furlans in tutto il mondo.