Nicaragua: aggrediti cardinale e Nunzio a Managua

Il Cardinale del Nicaragua Leopoldo Brenes in conferenza stampa.
Il Cardinale del Nicaragua Leopoldo Brenes in conferenza stampa. (EPA/Jorge Torres)

ROMA. – Ancora gravi violenze in Nicaragua: i militari hanno aggredito il card. Leopoldo Brenes, arcivescovo di Managua, il suo ausiliare, mons. José Silvio Báez, e il nunzio apostolico, mons. Waldemar Stanisaw Sommertag, nella chiesa di san Sebastiano, a Diriamba.

I vescovi – riferisce il Sir – accompagnati da altri sacerdoti dell’arcidiocesi di Managua, si erano diretti nella città, oggetto di scontri negli ultimi due giorni. In particolare volevano portare aiuto alle 12 persone che si erano rifugiate nella chiesa di san Bartolomeo, assediata da giorni.

I presuli sono stati strattonati e insultati. Mons. Báez, come ha annunciato egli stesso su Twitter, è stato ferito al braccio e gli è stata strappata la croce pettorale. A un sacerdote che accompagnava i vescovi è stato rubato il cellulare.