Ondata di caldo nel weekend, oltre 35 gradi nelle grandi città

Persone in giro con ampi cappelli per ripararsi dal sole.
Allerta arancione del ministero.

ROMA. – Arriva il caldo torrido, soprattutto nell’entroterra e nelle grandi città. Tanto che il Ministero della Salute aggiorna il suo bollettino sulle ondate di calore alzando ad arancione il livello di allerta per otto città italiane, dove si raggiungeranno temperature fino a 36 gradi nella giornata di domenica, in particolare a Roma e Frosinone.

Le città col bollino arancione per il week-end – il secondo livello di allerta su un totale di tre – sono Frosinone, Palermo, Perugia, Roma, Cagliari, Campobasso, Firenze e Latina, che segneranno temperature dai 31 ai 36 gradi. Il livello 2 arancione, spiega il ministero, indica temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare nelle fasce di popolazione a rischio.

I consigli, in questo caso, sono: evitare di uscire nelle ore più calde e restare in casa bagnandosi con acqua fresca, non esitare a fare ricorso al condizionatore, anche se deve essere usato in maniera corretta, bere molti liquidi e mangiare leggeri. E, soprattutto, evitare di lasciare da sole in macchina, neppure per poco tempo, persone non autosufficienti, siano anziani o bambini, neppure per brevi intervalli di tempo.

E con le ondate di caldo si alza anche l’allerta per gli incendi, con l’istituto di Geoscienze e Georisorse del Cnr che sottolinea come le stesse previsioni meteo possano fornire, anche con mesi di anticipo, stime sulle aree a rischio incendi: proprio su questo fronte mezza Sardegna è già con il codice arancione che indica il rischio elevato, mentre a Roma la Protezione civile si dice pronta alla gestione dei focolai di incendio, ricordando che dal gennaio scorso ne sono già stati spenti 137.

Sabato, sottolineano i metereologi di Meteo.it, il tempo sarà soleggiato e farà molto caldo in tutto il Paese, con le temperature che, appunto, saliranno ovunque al di sopra della norma, in particolare nelle Isole e nel Centro Sud. Le condizioni resteranno simili anche per la giornata di domenica, anche se qualcosa inizierà a cambiare, con i primi lievi cali di temperatura su Alpi, Emilia, Nordovest e isole.

Il primo cambiamento sensibile delle condizioni meteo arriverà lunedì quando sono previste piogge e temporali su gran parte del Nord, con l’estensione verso Sud della perturbazione, che dovrebbe porre così fine all’ondata di caldo.