Tv: Lorenzo il magnifico e il potere, tornano “I Medici”

Il poster della prima serie d I Medici con due divi internazionali come Richard Madden e Dustin Hoffman
Nel cast della prima serie due divi internazionali come Richard Madden e Dustin Hoffman

ROMA. – L’epopea de I Medici, la più grande, splendida e rinomata casata fiorentina sta tornando in tv: questa volta al centro della vicenda le gesta di Lorenzo, detto il Magnifico che, salito al potere giovanissimo, riuscirà a consolidare il potere finanziario della famiglia. Scrittore, mecenate, poeta e umanista, nonché uno dei più significativi uomini politici del Rinascimento, sia per aver incarnato l’ideale del principe umanista, sia per l’oculatissima gestione del poter.

È previsto per il mese di ottobre su Rai1 il ritorno della serie kolossal americana prodotta prodotto qui in Italia da Luca e Matilde Bernabei per Lux Vide con Rai Fiction, Big Light, Altice Studio e girata, tra Roma, Mantova, Pienza, Montepulciano ed infine a Volterra.

Distribuita da Beta. Una serie in 8 episodi per 4 prime serate. “In ogni momento della mia vita ho cercato di fare la cosa giusta, perché del doman non v’è certezza”: il primo breve teaser de I Medici – Lorenzo Il Magnifico, seconda stagione della serie (che aveva debuttato su Rai1 e nel mondo nel 2016), si apre così, con la voce fuori campo del protagonista, il giovane e affascinate attore britannico Daniel Sharman (Teen Wolf e The Originals) che recita (Il Trionfo di Bacco e Arianna) il canto carnascialesco da lui composto mentre si sistema un raffinato abito blu cobalto.

Dietro la macchina da presa i registi Jon Cassar e Jan Maria Michelini. I Medici è scritta ancora una volta da da Frank Spotnitz, insieme a Francesco Arlanch, Alex Von Tunzelmann, Jonh Fay, Lulu Raczka, James Dormer, Mark Denton, Jonny Stockwood. Il nuovo volto del sequel dei Medici si presenta al pubblico in un video corto ma di grande impatto, apparso sui canali social ufficiali della serie (e a breve in rotazione tv) per ricordare l’appuntamento coi nuovi episodi inediti.

Nel cast, oltre all’attore inglese, Sean Bean nei panni di Jacopo de Pazzi, Raul Bova è il papa Sisto IV, Alessandra Mastronardi è Lucrezia Donati (amante di Lorenzo). E ancora, Bradley James (Giuliano de’ Medici), Sarah Parish (Lucrezia de’ Medici), Synnove Karlsen (Clarice), Julian Sands (Piero de’ Medici) e Sebastian de Souza (Sandro Botticelli). E poi Filippo Nigro, Aurora Ruffino, Matteo Martari, Alessio Vassallo, Alan Cappelli Goetz.

La seconda stagione arriva forte del successo internazionale della prima che vedeva nel cast due divi internazionali come Richard Madden e Dustin Hoffman e che in Italia ha portato a casa una media di spettatori sempre superiore ai 7 milioni a puntata e con il 27.7% di share. Siamo nel 1470, vent’anni dopo i fatti raccontati nella prima stagione, Piero e Lucrezia sono a capo della famiglia.

Il potere dei Medici si è consolidato nel tempo, ma un attentato alla vita di Piero porta alla luce anni di cattiva gestione bancaria e il suo primogenito, Lorenzo, è chiamato a prendere il posto di suo padre prima del previsto. Nonostante abbia da tempo una relazione con una donna sposata, Lucrezia Donati, Lorenzo accetterà le nozze con una nobile romana, Clarice Orsini, ma il rapporto con lei lo metterà di fronte a delle scelte. In veste di nuovo capo famiglia, avrà di fatto tra le mani anche il destino del fratello Giuliano e della sorella Bianca, mentre l’amicizia con Sandro Botticelli darà vita ad alcuni dei più grandi capolavori del Rinascimento.

Il suo sogno di una Firenze pacificata e culturalmente viva verrà messo a dura prova dai venti di guerra che lo opporranno a Papa Sisto IV, che porteranno Firenze ad uno dei momenti più sanguinosi della sua storia: la congiura dei Pazzi. La data di messa in onda sarebbe stata fissata per martedì 2 ottobre 2018 su Rai1, salvo cambiamenti all’interno dei palinsesti. Le successive puntate andranno in onda ogni martedì del mese di ottobre e quindi il 9, il 16 e il 23. Ma non è tutto, essendo la serie già stata venduta ad una ottantina di paesi, sarebbero imminenti nei prossimi mesi le riprese del terzo capitolo.

(di Nicoletta Tamberlich/ANSA)