Calciomercato: Modric dentro o fuori, Milan vicino a Bakayoko

Nella foto l'ululo di gioia di Modric dopo un gol ai Mondiali.
Modric: piccolo principe diventato idolo (foto: ANSA/EPA)

ROMA. – Meno di 24 ore e sarà tutto più chiaro. Domani alle 18 italiane chiude il calciomercato inglese e le squadre italiane avranno otto giorni in più per tessere le operazioni senza l’agguerrita (e ricchissima) concorrenza d’Oltremanica.

I nomi che ballano sono diversi: si va da POGBA (che insiste per andare al Barca, nonostante la resistenza dello United) a MILINKOVIC-SAVIC (suo eventuale sostituto all’Old Trafford ma sul quale ci sono anche Real Madrid, Barcellona, Juventus, Milan), a N’ZONZI (se l’Arsenal non chiude, la Roma avrà via libera), a BAKAYOKO vicinissimo al Milan. Tra oggi e domani si chiarirà invece il tormentone MODRIC.

Nonostante le avances dell’Inter, il Real intende resistere e ‘Marca’ scrive che Florentino Perez (che dovrebbe vedere il giocatore domani) è pronto ad aumentargli l’ingaggio (oggi il croato guadagna otto milioni) per convincerlo. In attesa di conoscere l’esito del vis-a-vis – e pronta magari a virare sul piano B, GUNDOGAN? – l’Inter non molla la pista KEITA BALDE, oggi al Monaco e ‘pallino’ di Spalletti. Pista difficile ma comunque i nerazzurri ci proveranno, presentando un’offerta sui 30 milioni tra prestito e riscatto e offrendo anche CANDREVA.

Visite mediche oggi a Siviglia per N’ZONZI, oggetto del desiderio di Monchi (il maliano SAMASSEKOU l’alternativa). Il club andaluso lo lascerebbe partire ma solo pagando la clausola (35 mln): “Ha un contratto con noi e chiunque voglia andare via dovrà portare i soldi della clausola o un’offerta soddisfacente per il club”, ha fatto sapere il tecnico Pablo Machin.

Per l’attacco della Roma, che ha ceduto VERDE al Valladolid, è spuntato il nome di PAVON del Boc, ma il suo procuratore Hidalgo ha prontamente smentito via twitter: nessuna possibilità (“No way”). In uscita GONALONS e JUAN JESUS che potrebbero approdare in tandem al Toro. FAVILLI al Genoa libera LAPADULA cercato dall’Udinese, mentre radiomercato parla di un interesse del Bologna per BALOTELLI (in uscita a quel punto DESTRO, direzione Parma, Sassuolo o Verona), con KEAN, altro giocatore della scuderia Raiola, che lo sostituirebbe al Nizza. Il Frosinone sogna INGLESE che però lascerebbe Napoli solo se arrivasse il grande bomber chiesto dalla piazza. Intanto è ufficiale l’arrivo di MALCUIT del Lilla.

La Juventus resta vigile su MILINKOVIC e nel frattempo monitora la corsia sinistra in caso di addio di ALEX SANDRO: BERNAT del Bayern e EMERSON PALMIERI, ex Roma e ora al Chelsea i possibili eredi. A Madrid scrivono anche di suggestione MARCELO per i bianconeri. PJANIC rimarrà a meno di offerte clamorose dalla Liga (il mercato lì chiuderà il 31 agosto): lo cerca il Real se KOVACIC va da Sarri, anche se Marotta non perde di vista RABIOT.

BAKAYOKO al Milan è più di un’ipotesi: oggi c’è stato un incontro tra la dirigenza rossonera e l’entourage del francese del Chelsea che ha intanto preso il portiere basco KEPA Arrizabalaga, pagando la clausola di 80 mln e facendolo diventare il n.1 più pagato della storia. Strada inversa invece per COURTOIS che lascia Stamford Bridge per il Bernabeu: al Chelsea andranno 40 milioni.

Il Daily Mail scrive che Paul POGBA avrebbe già comunicato ai suoi compagni di voler andare al Barcellona: operazione difficile da portare a termine considerati tempi strettissimi per l’eventuale sostituto e la resistenza di Mourinho a privarsi del francese. Emery invece vorrebbe all’Arsenal OUSMANE DEMBELÈ, pagato a peso d’oro dal Barca un anno fa, e per il quale sarebbe pronto a offrire 89 milioni di sterline (100 milioni di euro).

Un altro DEMBELÈ, MOUSSA che gioca nel Celtic ed è assai più economico (10 mln), è cercato invece dalla Lazio come vice-Immobile, mentre il resto del mercato biancoceleste è vincolato dall’uscita o meno di Milinkovic: se parte (100 milioni le offerte finora pervenute a Lotito che ne chiede 120) potrebbe esser sostituto dal brasiliano ex Chelsea RAMIRES, che però al Jiangsu prende una tombola di ingaggio.

Niente Serie A invece per BERNARD, svincolato dallo Shakhtar: si era parlato di Inter e Milan, ma il brasiliano è finito all’Everton. Per l’attacco dell’Udinese spunta il nome di BORRIELLO, attualmente in vacanza a Ibiza, mentre la Samp ha lasciato la pista OBIANG e ora cerca EKDAL.