Europa League : Gattuso pesca bene, per la Lazio c’è Strootman

La Coppa dell'Europa league
Europa league

ROMA. – Se il Milan sorride e guarda con ottimismo alla prossima Europa league lo stesso non si può dire per la Lazio: l’urna di Montecarlo dove all’ora di pranzo sono andati in scena i sorteggi. I rossoneri, inseriti nel gruppo F, pescano bene e affronteranno Betis Siviglia, Olympiacos e i lussemburghesi del Dudelange all’esordio assoluto in una competizione europea. Subito in salita invece il cammino della Lazio con tanto di sapore di derby visto che se la dovrà vedere con l’Olympique Marsiglia – big del gruppo H – degli ex romanisti Rudy Garcia e Kevin Strootman oltre che con Eintracht Francoforte e Apollon Limassol.

“Guardando gli altri ci è toccato il peggior girone possibile”. Il club manager della Lazio, Angelo Peruzzi, commenta così i sorteggi di Europa League ai microfono di Sky Sport. “Il Marsiglia di Rudi Garcia e Strootman? Non sentiamo aria di derby – dice- è una buona formazione con ottimi elementi, anche l’Eintracht è forte”.

Sicuramente più abbordabile, almeno sulla carta, il compito del Milan di Rino Gattuso. Ne è convinto Paolo Maldini, a Montecarlo nella sua nuova veste di dirigente rossonero. “”E’ un girone alla nostra portata – commenta – c’è il Betis che è una buona squadra, l’Olympiacos, e poi il Dudelange che non conosciamo. Siamo qui per andare avanti”.

“Rapporto con Uefa da ricostruire? Ma no – dice l’ex capitano rossonero – il Milan deve accettare ciò che deciderà l’Uefa (l’ipotizzata multa per il mancato pareggio di bilancio). Il trend in Europa League è cambiato per le italiane, la si prende molto più seriamente. Questa competizione dà accesso alla Champions se la si vince e questo ha fatto si che anche il livello sia aumentato”.

Maldini commenta l’affermazione di Gattuso, secondo cui al Milan ”manca il carattere” per il quarto posto: ”La squadra è abbastanza giovane ma avere giocatori di esperienza come Higuain è molto importante. Io ho poca esperienza da dirigente ma molta in campo. Il fatto di andare a Milanello, parlare con Gattuso e condividere il suo lavoro credo possa dare all’ambiente qualcosa in più”.