Leonardo 500, a New York lancio internazionale degli eventi 2019

In fila per entrare all'asta da Christie's in occasione dell'asta del "Salvator Mundi" di Leonardo da Vinci.
In fila per entrare all'asta da Christie's in occasione dell'asta del "Salvator Mundi" di Leonardo da Vinci. (AP Photo/Julie Jacobson)

NEW YORK. – Un’intervista impossibile con Leonardo e una serie di iniziative con le istituzioni culturali americane. Parte da New York, con l’anteprima del film alla Morgan Library organizzata dalla Fondazione Stelline ‘Essere Leonardo da Vinci – un’intervista impossibile’, la presentazione internazionale del calendario degli eventi previsti per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci (2 maggio 1519).

Dopo la presentazione ufficiale a Milano, New York è la prima tappa, seguita da Londra e Parigi. Nel film, attraverso la forma dell’intervista impossibile, condotta da Gianni Quillico e Jacopo Rampini, l’attore Massimiliano Finnazer Flory veste i panni di Leonardo e ripercorre i principali avvenimenti della sua vita, dell’arte e della poetica artistica.

“A New York – ha spiegato all’ANSA l’assessore alla Cultura della città di Milano, Filippo Del Corno – verrà presentata una versione ‘corto’, di circa una ventina di minuti, del film mentre quella integrale di 75 minuti, e ancora in fase di ultimazione, sarà presentata a Milano l’anno prossimo durante le manifestazioni per ‘Leonardo500′”.

“Abbiamo scelto New York – continua Del Corno – perché questa città è ricca di testimonianze provenienti da Leonardo da Vinci, a partire dalla Morgan Library stessa dove è custodito un suo disegno. Inoltre, essendo New York il centro della vita culturale americana siamo qui anche per lanciare il messaggio che dal 2019 Milano sarà la città di Leonardo dove si potrà respirare lo stesso fermento creativo che ha caratterizzato la sua vita e vedere molte grandi mostre dedicate al suo genio”.

‘Leonardo500’ ha coinvolto diverse istituzioni culturali internazionali, dagli Stati Uniti ci sarà tra le altre il Metropolitan Museum che presterà alcuni disegni. Milano celebrerà i 500 anni dalla morte Leonardo perché è la città dove ha soggiornato più a lungo. “Vi giunse – spiega ancora Del Corno – nel 1482 al servizio del duca Ludovico Sforza e la sua presenza ha lasciato un segno indelebile nella storia e nella produzione artistica della città e dell’intero territorio lombardo”. Le iniziative per Leonardo500, il cui punto centrale sarà il Castello Sforzesco, partiranno nel maggio del 2019 e si concluderanno nel gennaio del 2010.

(di Gina Di Meo/ANSA)