Verso Euro 2020: tifosi italo-venezuelani soddisfatti del sorteggio degli Azzurri

La Coppa Henri Delaunay. Azzurri
Gli azzurri sognano di riportare a casa la Coppa Henri Delaunay. foto cortesia

CARACAS – Pochi giorni fa c’è stato il sorteggio per gli Europei 2020. Possiamo dire che almeno sulla carta é stato ottimo per la nostra Nazionale azzurra! L’Italia del ct Roberto Mancini “vede” la qualificazione agli Europei 2020. L’urna dei gironi ha inserito gli azzurri nel Gruppo J da testa di serie, insieme a Bosnia, Grecia, Finlandia, Armenia e Lichtenstein.

Anche qui in Venezuela il sorteggio era atteso con ansia tra la nostra collettività. Abbiamo contattato alcuni connazionali per conoscere il loro parere.

Iniziando con Roberto Esposito che ci dice: “Girone agevole per l’Italia. Ma non bisogna mai sottovalutare gli avversari. Molte volte la nostra nazionale ci ha regalato brutte sorpresa con queste squadre denominate piccole. Ma sono certo che l’Italia si qualificherà per gli Europei senza problema. Forza Azzurri!”

Daniele La Bruna dice la sua con le seguenti parole: “Nessuno é da sottovalutare! In particolar modo la Grecia, sopratutto quando si giocherà nella penisola ellenica. In quella gara influirà molto il tifo. Le loro coreografie sono spettacolari é mettono i brividi in televisione, figurati in campo. C’è anche da ricordare che hanno vinto l’Europeo nel 2004 superando in due occasioni il Portogallo di un certo Cristiano Ronaldo. Con la Bosnia tutto dipenderà da come giocheranno quei giorni due vecchie conoscenze del nostro campionato come lo sono Dzeko e Pjanic. Ma in tutti i modi l’Italia dovrebbe qualificarsi senza tanti problemi”.

I tifosi sono emozionati per il lavoro che sta svolgendo Mancini alla guida della nazionale.

La formula delle qualificazioni. Le prime due classificate dei 10 gruppi si qualificheranno automaticamente a Uefa Euro 2020. I quattro rimanenti posti verranno invece decisi dagli spareggi ai quali accederanno le 16 vincitrici dei gironi di Uefa Nations League (ovvero le quattro vincitrici dei gironi di ciascuna delle quattro divisioni). Nel caso queste avessero già ottenuto il pass attraverso le qualificazioni, lasceranno il proprio posto ai play off alle nazionali meglio classificate nelle rispettive leghe.

Svizzera, Portogallo, Olanda, Inghilterra, Bosnia-Erzegovina, Ucraina, Danimarca, Svezia, Scozia, Norvegia, Serbia, Finlandia, Georgia, Macedonia, Kosovo, Bielorussia sono già sicure di andare almeno agli spareggi dal momento che hanno vinto i rispettivi gironi della Nations League.

Dal canto suo, Vanessa Saltamerenda dice tutto in una frase. “Con un girone del genere o si va all’Europeo o si è arrivati davvero al centro della terra a furia di scavare. Non mi resta che dire Forza Italia! E Forza Azzurri!”

Mentre Giovanni Pasquale fa il punto della situazione dicendoci: “Spero che Mancini sia più furbo di Prandelli e di Ventura, e non continui a puntare su Insigne in Nazionale. Uno che dopo 30 partite con l’Italia non riesce a fare un gol su azione non dovrebbe essere preso in considerazione. Le sue imprecisioni potrebbero costarci care se non la manda nel sacco, basta guardare le qualificazioni per i mondiali in Russia e la National League. Conte faceva bene a tenerlo in panchina e con lui la nazionale si é qualificata per gli europei  del 2016 giocando anche bene. Solo la sfortuna non gli permise di andare altrove”.

Il tabellone con tutti i gironi delle qualificazioni verso Euro 2020

L’Italia comincerà il suo percorso verso Euro 2020 a fine marzo, precisamente il 23 contro la Finlandia e, a distanza di pochi giorni, con l’altra partita casalinga contro il Liechtenstein (prevista per il 26 marzo alle 20.45). Il mese di giugno rappresenterà però il momento più delicato per gli Azzurri: Grecia-Italia l’8 e Italia-Bosnia l’11. Decisamente meno problematico l’inizio di settembre, con Armenia-Italia e Finlandia-Italia previste rispettivamente per il 5 e l’8. In autunno tornano Grecia e Liechtenstein (12 ottobre e 15 ottobre), mentre a novembre l’Italia chiuderà il girone sfidando Bosnia (in trasferta) e Armenia (15 novembre e 18 novembre).

Silvano Scatton é un po’ ironico nel suo commento: “Questa volta ci è andata bene mentre alla super raccomandata Spagna…un po’ meno… le furie rosse dovranno vedersela con la Svezia e Norvegia. Ma nel caso degli azzurri dovranno farcela senza problema. Ma non dovranno fidarsi. Se giocano come le ultime gare i ragazzi di Mancini dovrebbero farcela senza problema”.

Mentre Francesco Spano ci dice: “L’Italia é la favorita del gruppo, ma occhio alla Bosnia, corrono come dannati e sono guidati da due campioni che conoscono bene la nostra serie A come Dzeko e Pjanic. La formazione balcanica é molto compatta ed aggressiva, per batterli ci vorrà la migliore Italia. Poi la Grecia é sempre una squadra dura da affrontare, molto brava a difendere. Ma noi dovremo vincere il girone e qualificarci senza problemi”.

Immobile e Chiesa scherzano con Balotelli durante l'allenamento a Coverciano
Immobile e Chiesa scherzano con Balotelli durante l’allenamento a Coverciano. ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

Euro 2020 sarà poi il primo campionato europeo itinerante perché si disputerà in 12 città, tra cui Roma. Lo stadio Olimpico apre le danze con la cerimonia di apertura, ospiterà poi altri due incontri del girone e un quarto di finale. Le altre città che ospiteranno la competizione continentale sono Baku, San Pietroburgo, Copenhagen, Amsterdam, Bucarest, Londra,  Glasgow, Bilbao, Dublino, Monaco e Budapest.

Segio Pavan é anche ottimista con il futuro degli azzurri: “Come dice il famoso proverbio la fortuna aiuta gli audaci, Mancini di calcio ne capisce e non poco. Con lui ci toglieremo alcune soddisfazioni”.

Infine Vito De Lucia ci il punto parlando della rinascita della nazionale e del sorteggio. “Mancini é riuscito a riscattare questa nazionale italiana. Adesso gli azzurri dimostrano personalità in campo sopratutto con due calciatori come Jorginho e Verratti. Il futuro dell’Italia é roseo, l’unico neo che vedo a questa nazionale é che non ha un goleador, ma questo non sarà un ostacolo per vincere il girone. Il fatto che il centrocampo sia migliorato é importante, questa é una cosa fondamentale nell’ossatura di una squadra. L’Italia in questo momento si sta riprendendo rispetto agli ultimi anni, era da tempo che non si vedeva una nazionale così. Penso che se continuerà la sua ascesa e potrebbe essere tra le favorite per il titolo”.

 

 

Nella foto Immobile grida al gol inseguito da Insigne. Mancini
Immobile ed Insigne saranno due dei perni dell’attacco azzurro durante le qualificazioni. foto Ansa

Il calendario degli azzurri

Giornata 1 (23 marzo) Italia-Finlandia 20:45

Giornata 2 (26 marzo) Italia-Liechtenstein 20:45

Giornata 3 (8 giugno) Grecia-Italia 20:45

Giornata 4 (11 giugno) Italia-Bosnia 20:45

Giornata 5 (5 settembre) Armenia-Italia 18:00

Giornata 6 (8 settembre) Finlandia-Italia 20:45

Giornata 7 (12 ottobre) Italia-Grecia 20:45

Giornata 8 (15 ottobre) Liechtenstein-Italia 20:45

Giornata 9 (15 novembre) Bosnia-Italia 20:45

Giornata 10 (18 novembre) Italia-Armenia 20:45

Nota: tutti gli orari sono ora di Roma

(di Fioravante De Simone)