Sudamericano U20: una tripletta di Gaich mette ko la vinotinto

Gaich festeggiato dai compagni di squadra
Gaich é stato il mattatore nella sfida contro la vinotinto.

CARACAS – Sul campo dello stadio El Teniente di Rancagua, in Cile, l’Argentina si presentava con un unico risultato a disposizione: la vittoria. A caricarsi l’albiceleste sulle spalle ci ha pensato Adolfo Gaich con la sua tripletta (59’, 56’ e 83’).

La nazionale di mister Batista ha trovato in giornata di grazia l’attaccante del San Lorenzo che é riuscito a muoversi senza problemi nell’area avversaria. Il bomber 19enne era andato in Cile con l’etichetta di terzo attaccante dell’Argentina dietro a Maxi Romero e al nerazzurro Colidio, ma viste le prestazioni non al top dei suoi compagni si é guadagnato un posto nell’undici titolare di Batista fino alla magica notte contro la Vinotinto.

L’allenatore dei gauchos é riuscito a neutralizzare Hurtado (uno dei perni della nazionale venezuelana) non lasciandogli spazzi e impedendogli il contatto con la palla.

Dal canto loro i ragazzi di Rafael Dudamel sono parsi stanchi e senza idee. Solo nei primi 20-25 minuti sono riusciti a giocare bene (cosí come lo hanno fatto nella vittoria 2-0 contro il Brasile), ma poi, con il passare dei minuti si é diluita. Questa stanchezza si era vista in alcuni spezzoni del match pareggiato (1-1) con l’Uruguay.

Adesso, la Vinotinto avrà a disposizione due match ball (prima con la Colombia e poi con l’Ecuador) per tentare la qualificazione al mondiale di Polonia e poi sognare di vincere il Torneo Juventd de las Américas. Mentre l’Argentina, in questo rush,  può contare con un Gaich, in formato goleador decisivo nei match contro Uruguay e Brasile.

Il tabellino

VENEZUELA-ARGENTINA 0-3

Reti: Adolfo Gaich (59’,  65’e 83’)

Venezuela (0): Carlos Olses; Pablo Bonilla, Ignacio Anzola, Christian Makoun, Miguel Navarro; Rommell Ibarra, Jorge Yriarte, Cristian Cásseres (Jorge Echeverría, min.69); Brayan Palmezano (Jesús Vargas, min.57), Samuel Sosa (Enrique Peña Zauner, min.78) e Jan Carlos Hurtado. CT: Rafael Dudamel.

Argentina (3): Manuel Roffo; Aaron Barquett, Nehuén Pérez, Facundo Medina, Francisco Ortega (Elias Pereyra, min.89); Aníbal Moreno, Santiago Sosa; Gonzalo Maroni (Fausto Vera, min.78), Julián Álvarez, Pedro De La Vega; e Adolfo Gaich (Maximiliano Romero, min.86). CT: Fernando Batista.

Arbitro: Gery Vargas (Bolivia). Ammoniti: Francisco Ortega e Nehuén Pérez (Argentina). Stadio: El Teniente, Rancagua-Cile.

(di Fioravante De Simone)