Arrestato Edgar Zambrano dalla Polizia politica

CARACAS.- Sono cominciati gli arresti dei leader che, che dei giorni scorsi, hanno esortato i venezuelani all’insurrezione e chiesto alle Forze Armate di accompagnare la ribellione. Edgar Zambrano, vicepresidente dell’Assemblea Nazionale, è stato arrestato dalla polizia politica e ora è in una cella dell’Helicoide, sede del Sebín.

Zambrano è stato arrestato poco dopo aver assistito ad una riunione nella sede di Acción Democrática nel quartiere La Florida. Circondato da automobili del Sebín e invitato ad accompagnare gli agenti della polizia politica, Zambrano si rifiutava con veemenza. Nell’impossibilità di far scendere dalla propia automobile il leader dell’Opposizione, gli agenti del Sebin hanno rimorchiato il veicolo con a bordo il numero 2 del Parlamento.

Si attende che altri leader della rivolta siano arrestati nei prossimi giorni e che altri ancora seguano l’esempio della deputata Mariela Magallanes rifugiatasi presso l’Ambasciata d’Italia. Si accusano i deputati dei reati di tradimento della Patria, cospirazione, istigazione alla insurrezione, ribellione civile, associazione per delinquere, usurpazione di funzioni e istigazione pubblica alla disobbedienza alle leggi e all’odio.