2 giugno, Ambasciata in Argentina: Italia attore globale per futuro

Flyer dell'evento commemorativo del 75 anniversario della Repubblica Italiana.
Flyer dell'evento commemorativo del 75 anniversario della Repubblica Italiana. (Esteri.it/Sala stampa)

BUENOS AIRES.  – “Il futuro inizia oggi, non domani”. Con una citazione di Giovanni Paolo II l’ambasciatore italiano a Buenos Aires, Giuseppe Manzo, inizia il suo articolo sul quotidiano nazionale argentino Perfil in occasione del 2 giugno, dedicato alla necessità di “ripartire dal futuro”, richiamata da un video prodotto dalla Farnesina.

“L’Italia sta già lavorando per questo futuro, con la responsabilità di attore globale – scrive Manzo citando l’intervento di ieri del presidente Draghi – come Presidenza G20, nella lotta alla pandemia con la Dichiarazione di Roma, come co-presidente della Conferenza sui cambiamenti climatici e con la Conferenza Italia-America latina e Caraibi di ottobre a Roma”.

L’articolo sulla prestigiosa testata sudamericana apre la giornata di celebrazioni online organizzate dall’ambasciata che si concluderanno con l’apertura virtuale delle sue porte per un percorso attraverso le eccellenze italiane con un focus su donne, giovani e sostenibilità.

Al termine della visita, guidata dallo stesso ambasciatore padrone di casa, la parola passerà a Gino Paoli e Danilo Rea che, da Genova, si esibiranno in un concerto organizzato dal Consolato generale d’Italia a Buenos Aires, con accesso libero e gratuito sul canale Youtube  dell’ambasciata  https://youtu.be/kvcbxqEAQMI .

Nel 75/o anniversario della Repubblica Italiana l’ambasciata d’Italia a Buenos Aires apre virtualmente le sue porte agli italiani e a agli amici dell’Italia per celebrare, insieme anche se a distanza, i valori che questa ricorrenza rappresenta.

Da Palacio Alvear, la storica sede che ospita la rappresentanza diplomatica italiana,  l’ambasciatore Giuseppe Manzo guiderà gli ospiti in un percorso di storie e immagini sull’Italia di oggi e le sue eccellenze in Argentina: dai progetti sull’acqua potabile alle reti satellitari comuni; dall’impegno su giovani e ambiente alle iniziative sulla micro imprenditorialità femminile; fino all’inaugurazione della “Sala Susanna Agnelli”, prima donna ministra degli Esteri italiana.

“Da sempre italiani e argentini celebrano insieme i loro momenti più importanti. In una fase difficile – spiega l’ambasciatore Manzo – vogliamo offrire un momento per stare insieme, anche se a distanza, nel nome dell’amicizia tra Italia e Argentina”.

Gli inni nazionali dal Teatro Italiano Coliseo chiuderanno la cerimonia che sarà seguita dal  concerto da Genova di Gino Paoli e Danilo Rea organizzato dal Consolato Generale a Buenos Aires.

Appuntamento oggi alle ore 20 locali (l’1 italiana di domani) con accesso libero sui canali YouTube dell’Ambasciata  (https://youtu.be/kvcbxqEAQMI) e del Teatro Coliseo (https://m.youtube.com/watch?v=7nSPViemPVQ).