Lettura ininterrotta della “Divina Commedia”, tributo a Dante nella Patria di Cervantes

Vicepremier, Nadia Calviño

MADRID – Da un quarto di secolo, il “Círculo de Bellas Artes” di Madrid promuove ogni 23 aprile, “Día del Libro”, la lettura ininterrotta del “Quijote de la Mancha”, l’opera maestra di Miguel de Cervantes. È questo un appuntamento culturale che ancora oggi riscuote un grande successo.

Il “Círculo de Bellas Artes” di Madrid, in collaborazione col nostro Istituto Italiano di Cultura a Madrid e il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia in Spagna, ha voluto ripetere l’esperienza con “La Divina Commedia”, in occasione della ricorrenza del VII centenario della morte del “Sommo Poeta”. E la manifestazione, non poteva essere altrimenti, ha ottenuto un enorme successo. Così, per la mano del poeta fiorentino accompagnato prima da Virgilio e poi da Beatrice, nel suggestivo scenario di una delle più prestigiose istituzioni culturali spagnole, è iniziato il viaggio attraverso la “Divina Commedia”. Un viaggio, speriamo, che si ripeti ogni anno in futuro.

Il via alla lettura integrale della “Divina Commedia” è stato dato dalla presidente della Camera dei Deputati, Meritxell Batet. L’ha seguita il presidente del “Círculo de Bellas Artes”, Juan Miguel Hernández; e poi alcuni esponenti del governo: dai vicepremier, Nadia Calviño e Yolanda Díaz, al ministro dell’Interno Fernando Grande-Marlaska; dalla ministra dell’Educazione, Pilar Alegría, al ministro della Cultura, Miquel Iceta; dal ministro dell’Agricoltura, Luis Planas, al ministro dell’Inclusione José Luis Escrivá, e via di seguito. Lo hanno fatto leggendo una traduzione del testo.

Ambasciatore Riccardo Guariglia

Si tornava alla versione originale con l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Riccardo Guariglia. Hanno partecipato al singolare appuntamento con Dante rappresentanti del corpo diplomatico e tante, tantissime personalità del mondo dell’arte e dello spettacolo. Non sono mancati collegamenti con numerose istituzioni spagnole e italiane nel mondo, a dimostrazione dell’universalità di Dante e della sua opera. Tra queste: gli Istituti Italiani di Cultura di Praga, Tirana, Barcellona, Montevideo e Lima; la Scuola Statale Italiana di Atene e il Dipartimento di Studi Umanistici Università del Piemonte Orientale; e gli Istituti Cervantes di Manila e Pechino.

Vicepremier, Yolanda Díaz

Questo lungo e inusuale viaggio al mondo dantesco attraverso la lettura dell’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso di Dante è stato trasmesso in diretta radio e via streaming dal sito del Circolo delle Belle Arti https://www.circulobellasartes.com/humanidades/lectura-continuada-divina-comedia/ , e sui canali social dell’Ambasciata d’Italia a Madrid.

– Di certo – ha commentato l’Ambasciatore Guariglia -, questa lettura dantesca rappresenta un’ulteriore dimostrazione della grande amicizia della Spagna nei confronti dell’Italia. Non vi è miglior Ambasciatore del nostro Paese – ha proseguito – che il grande Dante: la partecipazione del grande pubblico e dei più alti rappresentanti politici e culturali spagnoli rappresenta un’eloquente testimonianza dell’attualità e l’universalità del messaggio dantesco che parla ancora alle nuove generazioni in tutto il mondo.

Redazione Madrid