Comites Madrid, costituite le commissioni di lavoro

MADRID – Chi si attendeva un’Assemblea all’insegna della polemica, sarà rimasto probabilmente deluso. Dopo la mozione della consigliere Adriana Bonezzi, che nel corso dell’insediamento del nuovo Comites ha impugnato la eleggibilità di Franco Savoia, candidato della “Lista Civica Tricolore”, c’era chi si aspettava toni aspri nel Conclave svoltosi nei giorni scorsi. Ma non è stato così. Come di prassi, il candidato contestato, Franco Savoia, ha presentato la documentazione che, a suo giudizio, confermano la legalità della sua candidatura. I Consiglieri ora la analizzeranno. La tendenza, comunque, pare sia quella di riammettere il neoeletto consigliere della “Lista Civica Tricolore”, e voltare pagina. Se così sarà, i primi a trarne vantaggio saranno il Comites e, soprattutto, la Collettività.

Presieduta dal suo presidente, Andrea Lazzari, l’Assemblea del Comites, la prima dopo quella d’insediamento, è avvenuta “a distanza”, grazie alla magia delle nuove tecnologie. La fase acuta della pandemia, e il buon senso, hanno persuaso i Consiglieri di evitare un conclave “presenziale”. Hanno assistito all’incontro “virtuale” tutti i consiglieri, ad eccezione di Giovanni Erasmo Provenza, assente giustificato.

Il Consigliere Fernando Lomaglio, dopo che la Cancelliera Consolare Francesca Polenta informasse sulla nuova direttiva del Maeci che stabilisce che l’Esecutivo dei Comites potrà essere composto di solo due membri, ha ravveduto vizi di irregolarità nella composizione di quello di Madrid. Ha proposto, così, di rinviare la costituzione delle Commissioni di Lavoro che, come ha spiegato il presidente Lazzari, sono fondamentali per il buon funzionamento dell’istituzione. La sua proposta, però, è stata bocciata. Si è proseguito, quindi, alla creazione delle Commissioni che saranno integrate come segue:

Commissione Servizi Consolari: Sergio Albani, Adriana Bonezzi e Alvaro Cicco;

Commissione Doppia Cittadinanza: Michele Testoni e Luisa Cardone;

Commissione Osservatorio Italia: Romina De simone e Gabriella Lanzilli;

Commissione Arte e Cultura: Emanuela Cozzoni e Giovanni Erasmo Provenza.

Il Consigliere Lomaglio proponeva la creazione della Commissione Scuola. La sua proposta non è stata bocciata ma, per il momento, solo archiviata.

Nel corso dell’incontro, la Cancelliera Consolare Polenta ha informato i presenti che negli uffici consolari di Tenerife sarà attivata prossimamente la postazione per le impronte digitali. Ovvero, una macchina per la presa delle impronte digitali indispensabile all’emissione dei passaporti. Ciò comporta una notevole semplificazione delle pratiche burocratiche e rappresenta un altro grosso passo avanti a favore dei tantissimi connazionali residenti nelle Canarie.

Redazione Madrid