Messico: ucciso giornalista in Sonora, il sesto del 2022

Foto di giornalisti uccisi in Messico durante una giornata di protesta. Archivio.
Fotografie di giornalisti uccisi in Messico durante una giornata di protesta. Archivio.

CITTA DEL MESSICO.  – Il giornalista messicano Jorge Camero è stato ucciso ieri sera a colpi d’arma da fuoco a Empalme, nello Stato settentrionale di Sonora, da due sicari fuggiti subito dopo a bordo di una motocicletta. Lo riferisce la tv Televisa, precisando che si tratta del sesto operatore dell’informazione assassinato in Messico nel 2022.

La Procura generale di Sonora ha reso noto che Camero, 29 anni, dirigeva il portale di notizie “El Informativo”, ed è stato colpito da numerosi proiettili di un’arma di calibro 9 mentre si trovava in una palestra del quartiere Libertad della città. Il personale di un’ambulanza giunta sul posto lo ha trovato già morto.

Fino a pochi giorni fa, ha precisato l’emittente, il giornalista era stato segretario privato del sindaco del comune di Empalme, Luis Fuentes Aguilar, incarico da cui si era dimesso per riprendere la sua attività del portale di notizie.

Al riguardo la Procura ha indicato via Twitter che Camero aveva abbandonato il suo incarico nel Consiglio comunale dopo che era stato diffuso attraverso le reti sociali un video in cui lo si accusava di far parte di una struttura criminale, un particolare su cui le autorità stanno indagando.

I ripetuti assassinii di giornalisti hanno provocato una vera e propria emergenza in Messico e riflessi anche a livello internazionale, per le preoccupazioni manifestate al riguardo anche dal segretario di Stato americano Antony Blinken.