Serie B agli spareggi, si parte con Vicenza-Cosenza

Immagine dell'ultimo duello Cosenza-VIcenza finito 0-0. (ANSA)

ROMA.  – La sfida dello stadio Romeo Menti di Vicenza, fra il Lanerossi e il Cosenza, domani sera (ore 20,30) aprirà la saga degli spareggi fra chi vuole rimanere in Serie B e chi, al contrario, vorrà approdare nel campionato di categoría superiore.

In un tourbillon di palpitazioni, in sei si giocheranno praticamente l’intera stagione: i già citati Lanerossi Vicenza e Cosenza il Playout che vale la salvezza (in tre, Alessandria, Crotone e Pordenone, sono già state direttamente retrocesse), mentre Ascoli, Benevento, Brescia e Perugia (più avanti anche Monza e Pisa) cercheranno di trovare la strada che porta in Serie A (per i brianzoli del duo Berlusconi-Galliani, peraltro, sarebbe la prima volta nella storia).

Occhi puntati, nell’immediato, sul match di Vicenza, dove domani sera è previsto il tutto esaurito come non accadeva dai tempi della squadra di Gb Fabbri e Paolo Rossi, oppure dall’era contrassegnata dai successi di Francesco Guidolin in panchina.

Saranno più di 10.000 a spingere i biancorossi di Francesco Baldini verso la vittoria nel match d’andata che vale mezza permanenza fra i cadetti. Saranno inoltre presenti ben 1.300 tifosi provenienti dalla Calabria. “Si tratta di una di quelle partite che tutti vorrebbero giocare, anche se la tensione sarà al massimo: sappiamo come siamo arrivati a questa sfida, con quali sacrifici e con quale voglia – le parole dell’allenatore dei silani, Pierpaolo Bisoli, in conferenza stampa -. Andremo a Vicenza a giocarci la nostra partita, anche se abbiamo un piccolo vantaggio, che però non deve trarci in inganno. Avremo due risultati su tre, ma questo non deve essere condizionante”.

Il ritorno è in programma venerdì 20 maggio, sul terreno dello stadio San Vito, sempre con inizio alle ore 20,30

Venerdì un altro spareggio, questa volta valido per i quarti dei Playoff: in campo, allo stadio Cino e Lillo Del Duca, ci saranno l’Ascoli e il Benevento di Fabio Caserta (ore 20,30): la vincente affronterà il Pisa martedì 17 maggio alle 20,30. Sabato toccherà a Brescia e Perugia (stadio Mario Rigamonti, ore 18), con la vincente che poi dovrà vedersela contro il Monza: appuntamento mercoledì 18 maggio, alle 19. Le vincenti delle due semifinali daranno vita alla finale, con partite d’andata e ritorno programmate per giovedì 26 maggio (ore 20,30) e domenica 29 maggio (ore 20,30).

Il posto che vale la promozione nel campionato di Serie A è solo uno. Chi affiancherà Lecce e Cremonese fra le grandi del calcio italiano?