Tassa soggiorno vale 472 milioni nel 2022, +79,5% sul 2021

(ANSA) – ROMA, 13 AGO – La fortissima ripresa dei flussi turistici in Italia, evidente più che mai in questi giorni di Ferragosto, porta nuova linfa nelle casse delle amministrazioni locali anche grazie alla tassa di soggiorno. A fare i conti – in una ricerca che l’ANSA pubblica in anteprima – è l’Osservatorio nazionale di Jfc su questa imposta che si paga in quasi 970 Comuni: nel 2020 l’incasso totale è stato di 192 milioni di euro e nel 2021 di 263 milioni, un vero crollo rispetto ai 622 milioni del 2019, ultimo anno pre pandemia. Per il 2022 invece si prevedono incassi per 472 milioni, pari al +79,5% rispetto all’anno scorso. (ANSA).