Cassazione: No a pregiudizi per i figli alle coppie gay

Pubblicato il 11 gennaio 2013 da redazione

ROMA  – Un minore può crescere in modo equilibrato anche in una famiglia gay. Né vi sono ”certezze scientifiche o dati di esperienza” che provino il contrario. E’ il principio messo nero su bianco dalla prima sezione civile della Cassazione con una sentenza, depositata ieri, che nel respingere il ricorso di un immigrato mussulmano, ha dato il via libera all’affido di un bambino a una coppia formata da due donne, stabilendo che ”il mero pregiudizio che sia dannoso per l’equilibrato sviluppo del bambino il fatto di vivere in una famiglia incentrata su una coppia omosessuale” dà ”per scontato ciò che invece è da dimostrare, ossia la dannosità di quel contesto famigliare”.

L’uomo, che vive a Brescia, si era rivolto ai Supremi Giudici per contestare la decisione con la quale la Corte d’Appello bresciana, il 26 luglio 2011, aveva affidato in via esclusiva il figlio minore, naturale, che lui aveva avuto dalla sua ex compagna, I.B., alla donna. Il padre dal bambino conteso faceva anche presente che la sua ex era andata a vivere con una assistente sociale della comunità per tossicodipendenti in cui, anni prima, era andata a disintossicarsi. Secondo lui era dannoso che il minore fosse educato in un contesto omosessuale.

Ma la Suprema Corte gli ha fatto presente che era stato proprio lui, con la sua condotta violenta nei confronti della compagna della sua ex, ad aver provocato una reazione di turbamento nel minore dal quale, per di più, si era allontanato quando il bimbo aveva appena 10 mesi ”sottraendosi anche agli incontri protetti ed assumendo, quindi, un comportamento non improntato a volontà di recupero delle funzioni genitoriali e poco coerente con la stessa richiesta di affidamento condiviso e di frequentazione libera del bambino”.

Esultano le associazioni omosessuali, che da Arcigay, a Gay Center al Circolo Mario Mieli, parlano di ”sentenza storica” e chiedono alla futura maggioranza di legiferare. Soddisfatta anche Equality, anche se ”rimane irrisolto, in assenza di una legge, il problema della tutela dei bambini delle famiglie omosessuali, che hanno utilizzato tecniche di fecondazione assistita all’estero”.

Per Ignazio Marino, senatore Pd, ”la Corte ha sancito un principio di civiltà”.

– La capacità di crescere un figlio – ha commentato – non è prerogativa esclusiva della coppia eterosessuale, ma riguarda anche le coppie omosessuali e i single. E’ un dato confermato dalla scienza. L’importante è che l’adozione venga disposta nell’esclusivo interesse del minore.

Opposta la posizione del capogruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, che vede nel pronunciamento ”un precedente molto pericoloso” che ”di fatto apre ai figli nelle coppie gay, sostituendosi al legislatore giacchè nel nostro paese non è possibile dare in affido un bambino a coppie dello stesso orientamento sessuale”.

Per Carlo Giovanardi, senatore Pdl, se é ”difficilmente sindacabile la convinzione della Cassazione che il bambino nel caso specifico debba rimanere con la mamma, totalmente inaccettabile é il vizio dei magistrati di sostituirsi ai legislatori trinciando giudizi temerari” sulla equilibrata crescita di un bambino. Ma da un altro esponente Pdl, Giancarlo Galan, arriva una valutazione opposta.

– E’ un passo avanti, lo Stato laico deve ascoltare i cittadini.

Contrario invece Massimo Polledri, esponente cattolico della Lega Nord, secondo il quale la sentenza è ”un anticipo del governo Bersani”.

– Non si può costruire una civiltà attraverso le sentenze dei Tribunali – è la reazione di sconcerto di monsignor Domenico Sigalini, vescovo di Palestrina e presidente della Commissione Cei per il Laicato, che invita a considerare ”i tanti studi fatti finora sulla famiglia”.

La psicologa: “Il problema è la preparazione dei genitori”
”In assoluto non è un problema” che un figlio cresca con una coppia omosessuale ”ma in questo ambito c’è una grossa differenza da caso a caso, come peraltro per le coppie eterosessuali. Più che dare principi generali, occorre verificare se le coppie sono all’altezza di tenere i figli, quindi bisogna vedere la preparazione dei genitori”. E’ il commento della psicologa Anna Oliverio Ferraris, docente dell’età evolutiva all’università La Sapienza di Roma, interpellata a proposito della sentenza della Cassazione su figli cresciuti da coppie omosessuali.

– Escludendo naturalmente i pregiudizi – sostiene -, l’affido condiviso è la soluzione ideale, osserva la psicologa, spiegando che assicura il rapporto con entrambi i genitori e in Italia la tendenza é proprio questa. Ciò che bisogna valutare non sono le tendenze sessuali della coppia, che in generale non sono un problema, ma ciò che il figlio trova in questi genitori.

Per evitare che un figlio minorenne cresca in una famiglia dove c’è un solo genere sessuale, ”il primo consiglio che viene dato è quello di aprirsi sul genitore esterno”.

– Ma se questo non è possibile, bisogna aprire alla relazione con altri famigliari e amici di altro sesso – spiega Oliverio Ferraris – perchè il figlio può sentirne l’esigenza. Le coppie gay devono tenere presenti le problematiche di crescita che variano da figlio a figlio – prosegue la psicologa -. Occorrono apertura, flessibilità, bisogna essere pronti all’ascolto del figlio. Alcune coppie si preparano abbastanza per affrontare questa situazione.

Ma un problema per questi figli è anche ”l’ambiente esterno, che spesso non è accogliente – sottolinea la docente universitaria -. Per esempio a scuola i ragazzi per offendersi dicono ‘sei gay’ senza sapere in quali condizioni viva il ragazzino a cui si rivolgono. Dunque è importante anche l’educazione degli altri e c’è da dire che viviamo in un momento di passaggio in cui la società non è ancora educata” rispetto a queste questioni.

– La scuola aiuta ad affrontare tutte le diversità – osserva infine Oliverio Ferraris – ma è necessario approfondire i problemi in soggetti non maturi, fragili.

Dal 1° Luglio 2012 solo online in PDF
Pag 1

Quotidiano del 29 Aprile

Guarda il PDF

Ultima ora

23:41Calcio a 5: playoff, sorpresa a Latina, Asti battuto 6-4

(ANSA) - ROMA, 29 APR - Sorpresa al PalaBianchini di Latina: l'Asti, che in tutta la regular season aveva perso una sola gara, cade 6-4 sul campo della Carlisport Cogianco in gara-1 dei quarti di finale dei playoff scudetto del Calcio a 5. Esordio super di Juanlu Alonso sulla panchina dei genzanesi, ottavi al termine della stagione regolare: alla Carlisport basterà un pareggio mercoledì in gara-2 per estromettere dalla lotta al tricolore la grande favorita. Nell'altra sfida della serata, 1-1 al PalaRoma di Montesilvano tra Acqua&Sapone Emmegross e Kaos Futsal: Schiochet risponde a Vinicius. Gara-1 dei quarti di finale si completa domani con le altre due sfide, quelle della parte bassa del tabellone: alle 18, a San Martino di Lupari in campo Gruppo Fassina Luparense e Pescara. Alle 20, al PalaRoma, tocca a Montesilvano e Real Rieti. Si gioca anche per evitare la retrocessione: domani alle 18 al PalaCercola (a porte chiuse per decisione della Prefettura di Napoli), di fronte Lollo Caffè Napoli e Lazio per l'andata dei playout.

23:37Moda: calzaturificio Balducci cede marchio a società Asso

(ANSA) - PIEVE A NIEVOLE (PISTOIA), 29 APR - Lo storico calzaturificio Balducci di Pieve a Nievole (Pistoia), specializzato in scarpe per bambini dal 1934, cede il marchio alla società marchigiana Asso. Lo rende noto la stessa azienda. "Nonostante i numerosi sforzi profusi anche da soggetti istituzionali, in primo piano la Regione Toscana, e nonostante i contatti attivati con oltre 30 società dei settori calzature e abbigliamento - si legge in una nota - nessuna offerta seria e concreta di acquisto è pervenuta". E la società non ha potuto così "valutare un possibile progetto di rilancio allo scopo di garantire la continuità aziendale". Oggi, pertanto, la Balducci (che il 23 marzo ha bloccato la produzione e aperto una procedura di mobilità per tutti e 45 i dipendenti) ha concluso un contratto di licenza con la Asso Spa, la quale ha fatto seguire "una proposta irrevocabile di acquisto del marchio".(ANSA).

23:27Pugilato: ultima vittoria Cammarelle, lascia dopo 231 match

(ANSA) - MILANO, 29 APR - Si è chiusa con una vittoria la carriera di Roberto Cammarelle, pugile plurimedagliato alle Olimpiadi (un oro, un argento e un bronzo dal 2004 al 2012) nella categoria oltre 91 kg. Il boxeur di Cinisello Balsamo ha scelto il ring del Palabadminton di Milano ("città dove combattei per la prima volta") per il confronto con il francese Ahmed El Gazi battuto per 3-0 ai punti nell'ambito del 'Dual Match' fra una selezione italiana, il 'Cammarelle's Team', e una francese per i 100 anni della Fpi. Il presidente della federazione pugilistica italiana Alberto Brasca ha omaggiato Cammarelle con un medaglia. "Roberto - ha detto - è stato il miglior pugile dilettante italiano di tutti i tempi". Poi Cammarelle, visibilmente commosso, ha ricevuto anche un Trofeo a forma di guantone. Da lunedì prossimo il campione olimpico di Pechino 2008, che è anche un poliziotto, diventerà il direttore tecnico del team pugilistico delle Fiamme Oro. Cammarelle lascia l'attività agonistica dopo 21 anni di carriera e 231 incontri disputati.

23:07Kenya: piogge e inondazioni, crolla palazzina a Nairobi

(ANSA-AP) - NAIROBI, 29 APR - Una palazzina di 6 piani è crollata in un quartiere povero di Nairobi a causa delle forti piogge e inondazioni che stanno investendo il paese. Lo riferiscono funzionari keniani senza precisare se ci sono, o meno, vittime o feriti. Sul posto anche un'unità della Croce Rossa keniana per portare i soccorsi, resi più difficili dalle avverse condizioni meteorologiche.

23:03Sud Sudan: formato governo transizione di unità nazionale

(ANSA-AP) - JUBA, 29 APR - I leader sudsudanesi hanno formato un governo di coalizione che comprende politici dell'attuale esecutivo e dell'opposizione. Il nuovo governo è "di transizione" e dovrebbe porre fine a due anni e mezzo di guerra civile e portare il Paese ad elezioni entro 30 mesi. E' guidato dal presidente Salva Kiir e dall'ex capo ribelle Riek Machar che ha la qualifica di primo vice presidente. Kiir ha nominato 16 ministri, Machar 10. Altri quattro ministri appartengono ad altre fazioni minoritarie.

23:01Rugby: Pro 12, Benetton-Connacht 22-21

(ANSA) - TREVISO, 29 APR - Il Benetton Treviso ha battuto gli irlandesi del Connacht per 22-21 (12-14) in una partita del Guinness Pro12 di rugby (ex Celtic League). I punti della squadra veneta sono stati segnati da Morisi (meta), Steyn (meta) più una meta tecnica. Poi 2 trasformazioni e, decisivo, un calcio piazzato a tempo scaduto (82') di Hayward.

23:00Usa: California, scoperti 8 bambini abbandonati in una casa

(ANSA) - NEW YORK, 29 APR - Incredibile scoperta delle autorità della California: in una abitazione di San Antonio hanno trovato otto bambini tra i 10 mesi e i 13 anni abbandonati. Uno di due anni era incatenato al terrendo nel giardino posteriore, mentre una bimba di 3 anni era legata a una porta con un guinzaglio per cani. L'allarme e' stato lanciato dai vicini che hanno udito le urla e i pianti dei bambini. Questi, appena liberati, sono stati immediatamente ricoverati. Due persone, che gli investigatori pensano siano i genitori di almeno sei dei bambini ritrovati, sono stati tratti in arresto. Ma per il momento non si hanno altri dettagli.